Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 13 dic 2017, 13:59

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Questa sezione è dedicata a discussioni generiche sulla costruzione di scafi come canoe e kayak in legno.
Tutte le domande e gli argomenti devono essere rivolti a questo tema.
Per domande specifiche rivolte ai singoli progetti dei Costruttori CKF puoi rivolgerti alle sezioni dedicate di ogni costruttore.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 8 ott 2017, 18:03 
Non connesso

Iscritto il: 1 ott 2017, 17:30
Messaggi: 7
Ciao a tutti, sono nuovissimo su questo forum.
Da diverso tempo coltivo l'interesse teorico per la costruzione di un piccolo cabinato a vela, progetto che dovrà rimanere nel cassetto ancora per qualche tempo. Ho buone basi di falegnameria e ho deciso di iniziare con la costruzione di un piccolo kayak da usare sul fiume (il Po, abito in provincia di Torino) che però sia un minimo utilizzabile anche in altri contesti. Mi dicono di dover stare in progetti sui 4,5mt. Io ho fatto qualche discesa di pochi km con kayak in polietilene, di queste dimensioni.

Vi chiedo di potermi dare qualche ragguaglio sulla tipologia di kayak su cui orientarmi. L'easykayak2 ha caratteristiche da fiume, per discese tranquille, non troppo impegnative?

Grazie in anticipo.

Gianni


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 10 ott 2017, 12:09 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 25 mar 2010, 13:59
Messaggi: 1168
Località: Padova
Ciao Gianni
l'easykayak 2 è nato come kayak da mare; io ho la prima versione (che si differenzia di poco) e ti posso dire che si comporta bene in mare anche un po' agitato; solitamente io lo uso in fiume con aqcue tranquille. Il divertimento è comunque assicurato. :wink:

_________________
[color=#0000FF][size=85][i]pace in casa, pace nel mondo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 10 ott 2017, 13:01 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2878
Località: Canada
dipende dalle condizioni, se intendi rapide uno di legno non va benissimo, per il discorso botte ecc.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 11 ott 2017, 8:45 
Non connesso

Iscritto il: 1 ott 2017, 17:30
Messaggi: 7
Ok, grazie.

Io non intendo fare rapide, non ne sarei capace, mi piacerebbe avere un piccolo kayak da usare sul fiume vicino casa per qualche discesa tranquilla. Il fiume di cui vi parlo c'è chi lo naviga in canoe gonfiabili con bambini al seguito, per intenderci. Vorrei che fosse un primo approccio alla costruzione di uno scafo prima di cimentarmi su una piccola barca.

Qualche altro suggerimento su Kayak da fiume?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 11 ott 2017, 14:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25 giu 2010, 14:32
Messaggi: 403
ben approdato gianni.

piccolo scafo...
il primo che mi viene in testa (anzi che non mi esce mai dalla testa e che però non ho ancora messo in cantiere) è l'f1, un sof (skin on frame) piccolo e veloce (dicono), unzy lo ha realizzato in compensato cucito (s&g).
guarda dove lo usano http://www.capefalconkayak.com/f1surf.html
qui trovi info utili
http://www.capefalconkayaks.com/f1.html
http://www.capefalconkayak.com/f1details.html
http://www.kayakinlegno.com/forum/viewtopic.php?f=54&t=4094

l'f1 per me è il primo piccolo scafo della lista, poi in rete ci sono altre possibilità che ti posso consigliare di guardare (naturalmente parlo di progetti free)
1) il mini point bennet (in compensato)
http://ruben.biezeman.com/Point%20Bennet%2018/minipics.html
disperso in qualche pc ho anche gli offset che ora non riesco a trovare in rete (fammi sapere che li cerco)

2) il free b (sof)
http://www.kudzucraft.com/web/boat-designs/freeb

3) il ganymede (in compensato)
http://www.guillemot-kayaks.com/guillemot/blog/nick/ganymede_offsets_free_plans_build_ganymede_kayak

4) il sea bee del mitico tom yost (sof)
http://www.flutterbyfoto.com/kayakDiary.html

a pagamento a me personalmente attirano
il petrel play
http://www.guillemot-kayaks.com/guillemot/kayak/night_heron/petrel_play_sg

il pinguino sport
https://www.pygmyboats.com/boats/pingui ... k-kit.html

spero di non averti confuso le idee. gli scafi proposti non sono ovviamente da acqua bianca, ma su fiume tranquillo non penso abbiano problemi. buon divertimento.

_________________
http://aquadulza.blogspot.it/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 11 ott 2017, 18:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25 giu 2010, 14:32
Messaggi: 403
scusa, vedo ora che sei nella sezione kayak in listelli profilati, forse i kayak da me proposti non ti interessano, o forse sì...

_________________
http://aquadulza.blogspot.it/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 12 ott 2017, 8:48 
Non connesso

Iscritto il: 1 ott 2017, 17:30
Messaggi: 7
Grazie And
per il suggestivo intervento.

Ho postato in questa sezione perchè ho pensato che questa tecnica costruttiva permette di avere scafi con maggiore resistenza agli urti, correggetemi se sbaglio.

Il Benny è molto interessante, sotto i 12 piedi di lunghezza.

Devo dire che il pinguino sport rientra nei modelli che mi piacciono di più!
Si potranno avere anche solo i piani costruttivi?
Esiste qualcosa di simile free?

gianni


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 12 ott 2017, 13:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25 giu 2010, 14:32
Messaggi: 403
per quanto riguarda la resistenza, mi cogli impreparato.
quelli in compensato sono generalmente scafi con degli spigoli netti (hard chine) che danno allo scafo caratteristiche ben precise, il pinguino è un multi chine che si avvicina (più o meno) ad una carena tonda. più chine ci sono e più ci si avvicina ad un kayak senza spigoli. mi viene da pensare che lo spigolo conferisce rigidità alla struttura, ma se gratto deciso sullo spigolo vivo questo si smussa abbastanza facilmente.
io ho un sof (telaio di legno rivestito di nylon) grattate ne ha prese ma per ora nessuna rottura, vero è che la tela si deforma, ma anche sulle chine o sulla chiglia non ho ancora danni significativi, e lì la tela non si deforma.
in un kayak in compensato cucito (ma anche in listelli profilati) il tutto è avvolto da fibra di vetro e, sul forum, ci sono testimonianze di danni importanti, riparati con maestria al punto da non riuscire ad individuare la parte danneggiata.

il mini point bennet ha un fondo piatto e spigoli vivi, in rete c'era un video dove il proprietario surfava apparentemente con estrema facilità, sicuramente è uno scafo manovrabile, ma dubito che corra via bello dritto (caratteristica di molti kayak fluviali per h2o mossa).

il sea bee è un multichine, stabile e compatto (io ho costruito il fratello maggiore, quello da 15 piedi, sea tour exp), con un po' di pazienza si potrebbero ricavare gli sviluppi dei pannelli per costruirlo in compensato.

ora mentre scrivo mi viene in mente il buon renzo beltrame che nel suo sito ha lo sviluppo per costruire in compensato un retrival kayak (oltre ai piani per il sof e per quello in vetroresina)
http://digilander.libero.it/kayaker0/QAJAQ_comp_mar/retrieval_marine_plywood.htm
questo piccolo scafo, secondo me, ha ispirato moltissimi kayak fluviali e una categoria di kayak che molte case costruttrici stanno mettendo nei loro cataloghi, piccoli scafi sotto i 12 piedi, definiti recreational kayak.

_________________
http://aquadulza.blogspot.it/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 12 ott 2017, 14:11 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2878
Località: Canada
nannigio ha scritto:
Ho postato in questa sezione perchè ho pensato che questa tecnica costruttiva permette di avere scafi con maggiore resistenza agli urti, correggetemi se sbaglio.


Non esattamente, se consideri la tecnica costruttiva solamente, tenendo conto solo delle forme che ottieni, allora si, visto che una superficie curva resiste meglio di una piatta, ma quando si tiene conto di materiali e costruzione la cosa cambia.
Con legni di diverse essenze, diversi spessori, compensati di varia qualita', diversi tipi di tessuto e laminazione ogni metodo costruttivo puo' essere fatto piu' o meno resistente.
Il punto e' che tipo di urti ti aspetti, la botterella occasionale o ci sono diversi ostacoli che possono essere nascosti dall'acqua a vari livelli o un autoscontro?
Se ti spetti che sia il fondo a grattare puoi usare degli spessori piu' consistenti solo li, metodo comune per rinforzare uno scafo destinato a viaggi un po particolari sono quelli di individuare zone di stress e raddoppiare la laminazione in vetroresina. I SoF tendono ad essere piu' elastici per natura quindi assorbono meglio gli urti, per graffi ecc la cosa dipende dai materiali e se un urto dovesse rompere parti dello scheletro difficili da raggiungere ti devi preparare a tagliare, o togliere del tutto, la copertura (non sono fragili cmq, puoi trovare i video in internet di prove con martelli, cacciaviti, asfalto ecc).
Ovviamente andare contro pezzi di cemento armato coi ferri che sporgono o radici/rami di tronchi affondati e' una cosa un po particolare... e' normle andar ein giro con qualcosa per riparare velocemente lo scafo per riportarti a casa.
Se poi la cosa e' in termini di corrente che possa piegare uno scafo attorno ad un masso o appiattirlo (e non ci vuole tantissima corrente perche' succeda, basta che spinta masso e scafo siano in una certa posizione) allora anche per i plasticoni si usano piloni interni in espanso che permettono al pagaiatore di non rimanere intrappolato.
Quindi sta a te valutare il pericolo e prendere le dovute precauzioni, almeno in queste cose la responsabilita' personale ancora esiste, godiamocela perche' prima o poi qualcuno si sentira' in bisogno di fare leggi da mamma chioccia pure qui (e non farti male che piu' incidenti ci sono e piu' qualcuno si sentira' in dovere di metterci il naso).
Per il resto tieni conto che a volte un modello ti piace un po di meno come linee ma puo' essere il migliore scafo per quello che ci vuoi fare.

Oh ed i piani sono una piccolissima porzione dedda spesa complessiva, a seconda dela tua esperienza e volonta' puo' far comodo comprarli ed avere tutti i vantaggi che ne derivano. Se poi guardi i libri di costruzione tanti allegano piani in scala e/o tavole degli offsets (una serie di coordinate per tracciarti lo scafo per conto tuo) il che ha funzionato per molti.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 13 ott 2017, 19:02 
Non connesso

Iscritto il: 1 ott 2017, 17:30
Messaggi: 7
Ancora grazie!!

Devo ammettere che più approfondisco l'argomento, più mi ritrovo confuso :?
In questo momento mi sto anche chiedendo se un Kayak con un pozzetto più capiente non sia la scelta più adatta per portare uno dei miei figli con me...

Accolgo lo stimolo della lettura di qualche libro su tecniche costruttive e magari con qualche piano, avete qualcosa di preciso da suggerirmi?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 14 ott 2017, 14:15 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2878
Località: Canada
Normale che piu' cerchi piu' sei confuso, devi individuare bene i tuoi bisogni, non e' mai semplice ed e' uno dei problemi tutti si trovano davanti quando si mettono a scegliere uno scafo. Aiuta avere un po di esperienza con vari tipi e varie situazioni, noleggiando o facendosi prestare qualcosa, facendo test se i negozi, o clubs, nella tua area organizzano giornate di prova (pubblicita' per loro). Tanti comprano o costruiscono qualcosa con delle idee in testa, poi si ritrovano che nonfanno quello che sognavano per mille ragioni e lo scafo non e' adatto ai loro bisogni. Se poi cominci da solo ed incontri altri e fate un gruppo pure quello cambia le uscite. (visti parecchi che prendono scafetti per rapide ecc, poi alla fine escono con gente che fa strada ed esplora e li vedi sempre in coda a zigzagare cercando di star dietro agli altri)
"Discesa fiume" poi e' un termine un po' particolare perche' in un fiume le condizioni variano parecchio a seconda della portata, livello ed area... alcuni fiumi sono calmissimi altri un po meno.
Per i libri c'e' tantissiomo materiale in Inglese, tendono a concentrarsi su una tecnica piuttosto che passarne diverse quindi aspetterei per quello. Una infarinatura su ogni tecnica la trovi dappertutto, anche qui sul forum, quello e' abbastanza per permetterti di compilare una lista.

Ricordati che hai anche la possibilita' di SoT (sit on top, kayak non chiusi...)
Sabalo e' un esempio comune:
Immagine

e canoe (canadese o anche roba con linee meno classiche e poco ingombranti):
Wee Lassie e' un esempio di roba piccola (le linee originali risalgono al 1880 e con diverse variazioni e modifiche e' stata replicata un mucchio di volte, con diverse lunghezze, tecniche costruttive ecc ecc... e' uno scafo che esistera' in eterno)
Immagine
Versioni di canoe su quello stampo ce ne sono anche con una costruzione non molto usata da autocostruttori ma che da' risultati bellissimi: il Lapstrake (fasciame sovrapposto). Qui la difficolta' e' la laminazione in resina visti tutti gli scalini, quindi di solito si lamina solo il fondo per protezione:
Questa e' una Megantic:
Immagine
(per questo tipo un libro e' "Ultralight Boatbuilding" di Thomas J. Hill... ed e' l'unico che nomino perche' e' il migliore per un autocostruttore. Iain Oughtred e' un altro autore di bibbie per il lapstrake ma nel suo caso sono scafi piu' pesanti, se vuoi una barca a vela e' ottimo ma per una canoa leggerissima no)

Di solito e' meglio individuare esattamente i propri bisogni facendo una lista di caratteristiche che assolutamente vuoi, che ti piacerebbero ma a cui potresti fare a meno e di cosa vuoi evitare. Poi ti cerchi i vari modelli che soddisfano quella lista in ogni punto qualsiasi sia la tecnica costruttiva e poi alla fine guardi il tipo di costruzione che vuoi o che non vuoi e da li vedi cosa altro c'e' sul mercato, libri ecc. Altrimenti c'e' cosi' tanta scelta da diventarci matto.

PS: negli anni 50-70 ci sono stati un mucchio di kayaks e canoe con piani gratis in riviste ecc. hanno delle linee tipiche e di solito usano la tecnica del compensato torturato https://www.scribd.com/document/1035667 ... wood-Kayak nonostante le linee un po retro sono scafi che si difendono bene.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale modello da fiume?
MessaggioInviato: 14 ott 2017, 14:36 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2878
Località: Canada
E visto che parli di uscire con tuo figlio una foto un po obbligata (CLC WoodDuck Double... se si parla di acqua calma):

Immagine


Occhio che se visiti il sito questi vendono anche i Kit di montaggio tutti pronti... che magari non vedi i prezzi di quelli e ti viene un accidente... nella lista ci sono i prezzi dei piani+manualetto di costruzione)

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it