KLI - Kayak in Legno Italia
http://www.kayakinlegno.com/forum/

Barche in legno, resinatura coperta, infiltrazioni e osmosi
http://www.kayakinlegno.com/forum/viewtopic.php?f=12&t=682
Pagina 1 di 1

Autore:  alite [ 25 feb 2008, 10:25 ]
Oggetto del messaggio:  Barche in legno, resinatura coperta, infiltrazioni e osmosi

Zef ha scritto:
Mmmm bella osservazione, provo a rispondere almeno per quanto ne capisco io. Il legno in se non ha una vera e propria funzione di struttura portante, sarà l'accoppiata con il tessuto e la resina a conferire la giustà rigidità al tutto, e comunque anche in questo caso scollare o spezzare il legno non è affato semplice, quando ho dovuto scollare i listelli che erano stati messi male (quasi all'inizio della costruzione dello scafo) ho dovuto fare molta leva con una pinza per scollarle.
Inoltre la forma stessa del kayak gli conferisce una grande rigidità strutturale e resistenza a torsioni o piegamenti vari, basti pensare ai veri kayak quelli costruiti con un telaio in legno e pelli di animali che nonostante il poco legno e la totale assenza di colla sono rigidi e funzionali :wink:


Frequento la bottega di un restauratore di mobili antichi ed una dritta che mi ha dato, inriferimento alla ricostruzione di elementi portanti dei mobili erosi dai tarli, è quella di far "lavorare" sempre assieme i vari legni e lasciar ai collanti una funzione secondarie: le spine, i tasselli e le varie anime devon sempre combaciare al meglio.
Forse grazie alle conoscenze approfondite sulle materie naturali utilizzate i kayak senza collanti sono egualmente rigidi e funzionali..
Molto affascinante: ne so qualcosa per le barche in legno rivestite poi in vtr...rigide e funzionali inizialmente, ma tendenti ad rapido degrado poichè il legno, imbrigliato, non lavora più, perde di "fibra" e poi marcisce.

Autore:  alite [ 18 mar 2008, 11:19 ]
Oggetto del messaggio:  Re: 4°fase posa dei listelli di coperta

Cita:
x alite
Cita:
ma tendenti ad rapido degrado poichè il legno, imbrigliato, non lavora più, perde di "fibra" e poi marcisce

questa teoria nn capisco a cosa si riferisce .. ma oggi la maggior parte delle barche costruite in compensato o in strip sono tutte rivestite in v/resina ...se poi marciscono cè solo un motivo ..sono trascurate e con gravi infiltrazioni ..


Ho visto, sopratutto per barche in legno, che sotto la resina il legno, nel tempo, tende a marcire.
Ad esempio, molte battelle vecchie, rivestite in corso d'opera con la resina, presentano una struttura lignea decisamente sfibrata, mentre la resina diventa un involucro esterno che tiene assieme il tutto.
Che sian trascurate non c'è dubbio, ma anche la mia, che trascurata non è, avendo una coperta rivestita, presenta un distacco del legno sottostante dalla resina che lo ricopre, e ciò si evince dal fatto che la resina sopra, se sottoposta a pressione, flette.

Autore:  chiossul [ 18 mar 2008, 12:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: 4°fase posa dei listelli di coperta

mi sa ke la tua batela e verniciata... in poliestere..ma non resinata....sappimi dire

Autore:  pieri70 [ 18 mar 2008, 12:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: 4°fase posa dei listelli di coperta

Mi sa che il legno sotto alla fibra di vetro marcisce per infiltrazioni di acqua dolce, piovana per intendersi.
Essa ha una pressione osmotica maggiore della salata e si infila tra le fibre del legno....

Ciaii
pieri

Autore:  chiossul [ 18 mar 2008, 15:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: 4°fase posa dei listelli di coperta

ma se lo scafo in legno è vetroresinato ad opera d'arte è praticamente impossibile !!!!

il legno si deteriora quando:

* la resinatura è fatta quando il legno ha un tasso di umidità oltre il consentito come da regole R.I.N.A o produttore resina di solito oltre il 12/15 %
* catalizzazione a temperature nn adeguate o catalizzazioni con rapporto resina/catalizz. sbagliate
* delaminazione . la lamina di resina si stacca dal legno grazie a piccole camere d'aria o laminazioni con impregnazione scarsa o superfice nn preparate
* manutenzione della vernice protettiva scarsa (qualsiasi barca in resina abbisogna di una vernice ultima ke sia antivegetativa o di finitura)
e altri sani accorgimenti ...quindi se la cosa è fatta bene, la barca resta tale anke ai tuoi nipoti..

Autore:  pieri70 [ 18 mar 2008, 18:55 ]
Oggetto del messaggio:  Re: 4°fase posa dei listelli di coperta

Ok! Pienamente d'accordo con te chiossul, ma nel caso della batella di alite pensi che abbiano fatto tutti sti ragionamenti o avranno buttato su tot strati con resine poliestere misurate Col masanc?
Ciaii
p

Autore:  chiossul [ 19 mar 2008, 9:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: 4°fase posa dei listelli di coperta

mhaaa ! se mastro Gaddi (costruttore ) è rimasto ligio alle tradizioni Gradesi la batela dovrebbe essere in fasciame massello(1) calatafate (2)con cotonina o rinvergata ,poi secondo me una quantità discreta :wink: di vernice ovunque ,nella zona scafo + antivegetativa...potrei sbagliarmi ...cmq questa è un arte costruttiva ke ha il suo fascino ma diversa da quella ke utilizza la resina poliestere o epoxy


(1):Immagine
(2):Immagine

Autore:  KING_Hack [ 19 mar 2008, 14:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Barche in legno, resinatura coperta, infiltrazioni e osmosi

Ragazzi, ho diviso l' argomento per non rovinare la discussione sulla 4° fase posa dei listelli di coperta in cui si discute sul procedimento che sta facendo il grande Zef col suo lavoro.

Autore:  alite [ 20 mar 2008, 17:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Barche in legno, resinatura coperta, infiltrazioni e osmosi

Sto risistemando il mio kyk, dopo 5 stagioni di ritocchi sommari..ed ho fatto bene poichè lo scafo era un po' malconcio.
Poi passerò a vedere di fornirlo di una pinnetta posteriore amovibile, giusto per avere un po' di direzionalità in più.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/