Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 1 mar 2021, 19:14

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 10 feb 2010, 20:24 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
In questi giorni ho iniziato la costruzione di una nuova pagaia, sempre modello "Greenland" però divisibile. Qualche tempo fà avevo acquistato presso un noto negozio di canoa a Milano un innesto per pagaie divisibili in ottone cromato che viene utilizzato dal più famoso costruttore di pagaie in legno in Italia. Ora è venuto il momento di utilizzarlo. :)


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 11 feb 2010, 21:01 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Ad un listello centrale 40 x 20 mm. lungo 120 cm. (Manico) ho incollato due laterali 30 x 20 mm per la lunghezza corrispondente alle pale (In questo caso 88,5 cm.). Ho ripetuto l'operazione per il secondo pezzo (Pagaia divisibile). Sui pezzi ottenuti ho poi tracciato il profilo della pagaia servendomi di una sagoma in cartoncino precedentemente ritagliata. Col seghetto alternativo ho ritagliato seguendo il tracciato.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 11 feb 2010, 23:21 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 lug 2008, 0:42
Messaggi: 2450
Località: mi muovo
Non riesci a stare con le mani in mano eh!
Ma dimmi, com'è fatto questo giunto per pagaie? Mai visto uno :oops:
E che legni stai usando?
Il disegno che usi è quello di RenzoKayak?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 12 feb 2010, 6:16 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
come un giunto delle canne da pesca pero' sotto steroidi
Quelli piu' complicati hanno una regolazione dell'inclinazione delle pale ma i piu' semplici sono un ..... tubo.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 12 feb 2010, 13:03 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Sì, anch'io sono affetto (Come penso voi tutti) da quella malattia affascinante e difficilmente guaribile che è la "Dementia Constructionis", come la definisce Paolo Lodigiani :lol: Il giunto è costituito da due spezzoni di tubo di cui l'uno si inserisce nell'altro con un bottone a molla che blocca a 90° o 180° (Sicuramente lo avrai visto nelle pagaie divisibili in legno che si trovano in commercio : è molto comune. Il disegno è quello di Renzo Beltrame con alcune modifiche alla larghezza del manico e ai puntali. Il legno purtroppo non è molto indicato : si tratta di "Bahia". In seguito inserirò altri due inserti in mogano per lo spessore del manico.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 12 feb 2010, 14:08 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Finito di tagliare il profilo si rettifica il bordo col pialletto. Nella pagaia divisibile si possono sovrapporre le due metà per verificare che i contorni combacino perfettamente.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 12 feb 2010, 14:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2008, 18:57
Messaggi: 151
Intendi questo disegno: http://tinyurl.com/y8zrlht ?
E la colla: stai sempre usando la colla d4 ?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 12 feb 2010, 21:30 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Sì il disegno è quello, però ora utilizzo listelli da 20 mm. di spessore(anzichè da 30 mm) per aver meno materiale da asportare e il listello superiore centrale da 10 mm.(anzichè 0,5 mm) Inoltre, come accennato, anche l'ampiezza del manico è leggermente maggiorata. I puntali non sono un elemento separato da inserire sulle pale tramite spinotti come nel progetto di Renzo Beltrame, ma unico pezzo con la pala. Per la prima volta stò utilizzando la vinilica D3, sinora avevo sempre usato resina epossidica con microsfere o poliuretanica D4. Ho voluto provare la D3 dopo aver visto che viene utilizzata nelle costruzioni in strip, solo che io normalmente non resino le pagaie... speriamo bene :oops:

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Ultima modifica di leonardokayak il 13 feb 2010, 8:17, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 13 feb 2010, 8:10 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Completato il taglio del contorno delle pale occorre tracciare con precisione sul bordo una linea che corrisponde alla metà dello spessore : questo sarà il riferimento quando si passa alla fase di assottigliamento.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 17 feb 2010, 13:54 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Gli ultimi listelli da posizionare sono quelli centrali sopra e sotto che portano il manico al giusto spessore e terminano rastremati sulle pale. Io ho optato per il mogano così da staccare col tono più chiaro delle pale.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 20 feb 2010, 20:26 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Ora comincia la sgrossatura : dai 40 mm. del manico si riduce sino a 6/5 mm delle estremità delle pale. Per la sgrossatura ultimamente adopero una pialla elettrica, prima facevo tutto a mano ed era una faticaccia ! Comunque bisogna fare molta attenzione con la pialla elettrica, perchè esendo a mano libera si possono fare facilmente danni irrimediabili : occorre fare passate ripetute con regolazione minima di spessore (0,5 / 0,6 mm.).


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 24 feb 2010, 20:29 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Da ora in avanti solo interventi manuali : olio di gomito :lol: Si lavora principalmente coi pialletti : io ne adopero tre di diverse misure. Ma in certi punti necessita il surform anche questo di varie tipologie o la raspa. Per ultimo si adoperano i blocchetti di legno cn la carta vetrata.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 24 feb 2010, 21:44 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:mrgreen: mooolto pulito.............liscio come un culetto di bimbo.............e poi quando lavori di gomito tutto diventa più gratificante e meravigliiosamente bello !!!!!!! :mrgreen: quando poi ci vedremo e mi presterai le dime ..............ancora di più!!!!!!! :mrgreen:

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 24 feb 2010, 22:49 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 lug 2008, 0:42
Messaggi: 2450
Località: mi muovo
Che bella, che liscia :shock:
Ma come fate a fare dei lavori così puliti e precisi? Io quando lavoro di pialla faccio un macello, mi ci vuole una vita a risistemare gli scalini con la carta vetrata. Sarà colpa della pialletta scadente ... :roll: o del piallatore.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pagaia "Greenland" divisibile.
MessaggioInviato: 25 feb 2010, 7:34 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 7 nov 2009, 8:12
Messaggi: 3164
Nella fase della piallatura a mano si fatica un bel pò : però è anche la più gratificante perchè sei tu a dare la forna al manufatto. Qualche trucchetto si impara quando ne hai già costruite diverse : ad esempio il pialletto in certi punti và fatto lavorare leggermente inclinato (sul piano orizzontale). Poi nei punti difficili provo diversi tipi di pialletto sino a quelli piccoli da modellismo. Insomma ci si aiuta in vari modi anche facendo ricorso a raspe e surform.

_________________
A vida è arte do incontro (La vita è l'arte dell'incontro - Vinicius De Moraes)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it