Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 1 mar 2021, 19:29

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 47 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 15 ott 2013, 23:21 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
sabbia lavora bene per mettere peso su superfici irregolari, peccato non avere il vacuumbagging, pensaci per la laminazione del carbonio dopo

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 16 ott 2013, 19:35 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:mrgreen: Si Aco hai raggione... ho visto una pompa per il vuoto su Epoxy shop.... :mrgreen: ma prima dovrò finire il Sea Rover...in ordine di tempo viene prima. Oggi ho distaccato lo stampo dalla pagaia ....tutto semplice semplice... [smilie=pdt_piratz_06.gif] [smilie=pdt_piratz_06.gif] Tutto è ok ...qualche piccolissima bolla ma conto di coprire tutto quando darò le mani di Carnauba...adesso ho dato una spruzzata con stucco spray per plastica, domani carteggio finemente e vedremo cosa succede


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 16 ott 2013, 21:27 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
spero che tu abbia pulito bene la vetroresina prima di spruzzare visto che avevi dato la carnauba anche sul master... Assicurati che sia rigid abbastanza da non torcere, se no prepara una specie di cornice su cui lo puoi appoggiare e fermare con del nastro da pacchi (poterlo muovere un pochino aiuta a tirar fuori il tuo prodotto finito quindi meglio se non lo incolli direttamente alla cornice)
bello stampino cmq, hai gia' deciso con cosa riempirai la pagaia finita?
Una cosa che puoi usare per riempire forellini ed imperfezioni e' lo stucco ed il fondo carteggiabile da carrozzeria, non molto spessore o molla, ultima spruzzata in verde, blu, rosso scuro o nero per evidenziare le imperfezioni, altri colori tendono ad ingannare l'occhio, poi cera su cera su cera (rifinire gli stampi e' una rottura per davvero)
Io ho usato per anni un sistema di due aspirapolveri per il vacuumbagging, usando due interruttori termici piu' bassi di quello che avevano quando uno staccava in automatico l'altro partiva, cosi' non si bruciava il motore, un timer li faceva partire ad intervalli, meno pressione di una pompa ma sempre abbastanza per il lavoro e gli davo un occhio ogni tanto. Ora uso il compressore, attacco alla bocca da dove succhia l'aria, un interruttore a pressione lo spegne una volta raggiunto il "vuoto" necessario e lo riaccende se entra il solito filo d'aria col passare del tempo e questo posto metterlo su e lasciaro da solo che si arrangia... Non faccio il vacuumbagging si interi scafi quindi va bene, nemmeno comprato il vero materiale da vacuumbagging ecc, solo il peelply, il resto era tutta roba da tappezziere presa d'occasione in magazzini di surplus...

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 16 ott 2013, 21:37 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
ehy, mo che mi viene in mente, se rifili il master lo puoi usare come maschio e puoi fare a meno del vacuumbagging per ora, visto che ti piace lo "stampo/controstampo" :mrgreen:

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 17 ott 2013, 13:58 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
Aco ha scritto:
ehy, mo che mi viene in mente, se rifili il master lo puoi usare come maschio e puoi fare a meno del vacuumbagging per ora, visto che ti piace lo "stampo/controstampo" :mrgreen:

Ahahhahhaha mi hai beccato.....hai visto che ho già rifilato il controstampo... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: Il pel ply mi servirà uguale...ma tutto il resto no..la pompa per il vuoto sarebbe il massimo ma avendo il controstampo ne puoi fare a meno...Per il riempimento della pagaia sono ancora indeciso tra schiuma poliuretanica o polistirene ... devo controllare ancora la reazione all'epoxi ...opuure riempirò il tutto quando avrò chiuso in 2 parti...Per la pulizia dello stampo ...ho pulito tanto... e anche con la paglia di ferro da cinque zeri...mi sono fermato quando vedevo il tessuto vicino...Comunque questo primer penso che verrà carteggiato con la 600 e ne resterà pochissimo...per lo stucco da carrozzeria non ci avevo pensato ...volevo farlo con la poliestere ma sarei diventato pazzo.... :mrgreen: :mrgreen:

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 17 ott 2013, 15:44 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
qualsiasi cosa usi per stuccare deve essere tenero o ti fa dannare e rimane il bozzo, quello da carrozziere e' tenero abbastanza, e piuttosto economico, se usi resina allora mischiaci un bel po di microsfere e si carteggia molto facilmente. Ma se non hai grandi imperfezioni (se il master era curato non ne dovresti avere) il fondo sprai da carrozziere le copre, pure quello lo si carteggia.
Sugli aerei visto che sono di balsa che e' delicate io ho l'abitudine di usare la tinta murale che di quella ce ne era sempre in giro per casa, ottima e gratis, una bella mano pesante, una carteggiatina e la vena e' coperta bella liscia, sopra quella ci va una mano di turapori che e' assorbito da balsa e tempera e lega tutto (dopo il turapori la tempera diventa dura da carteggiare). Qui in Canada mi hanno fregato perche' sui muri usano il latex e non la tempera ed ho dovuto usare altra roba...:roll:
Polistirolo/polistirene/schiume varie, sono tutte ok con l'epoxy, non si dissolvono, un modo per fare un master a perdere per fare una copia di roba con molti sottosquadri e' uno master in schiuma, stampo sopra e poi con un poco di solvent si scioglie la schiuma, lo si usa per copie in gomma, roba flessibile o vuota che possa essere sfilata dallo stampo anche coi sottosquadri... cmq... divagazioni a parte (il silicone e' una cosa ottima per stampi cmq, non ti devi dannare con cere e distaccanti).... se riempi con polistirene dovrai fare attenzione a scolpirlo in modo che fa contatto dappertutto, quella l'unica rottura ma non deve essere perfetto al millimetre perche' lo puoi comprimere un poco per fare contatto, ma in quel caso usi direttamente il polistirene come maschio e rimarra' parte della pagaia. Per schiume che si espandono ci sono quelle in bomboletta che col tempo degradano con gli anni (li la durata varia parecchio da marca a marca, quelle usate come barriera per fiamma, la usano nei fori dei montanti dove passano fili e tubi in muri di cartongesso, dura piu' di altre) e poi ci sono quelle che compri in barattolo, sono bicomponenti, mischi e versi o inietti nella forma, ce ne sono a caldo ed a freddo, le usano in carrozzeria dove customizzano roba ed anche per tavole da surf, sono strutturali esviluppano un bel po di pressione quindi occhio a quanta se ne usa. A seconda di come riempi e cosa usi all'esterno (vetroresina/ carbonio ecc) e dello spessore, dovrai fare un anima, in legno o in carbonio, non occorre larga basta fina ma di traverso alla pala, se spruzzi espanso dopo puo' anche non fare contatto dappertutto... il peel ply non ti serve se non usi il vacuumbagging ti fa pieghe ecc, puoi usare il domopack sul maschio se proprio volessi, nastro adesivo da pacchi e' anche meglio.... se invece cerchi il distaccante l'acohol polivinilico e' una passeggiata... insomma, per prodotti specifici fai un fischio a Fabio e lui ti sa dire di tutto e di piu'.
La cosa a cui bisogna fare massima attenzione e' cera cera cera cera, perfetta, bella lucida e senza lasciare niente scoperto sullo stampo perche' la vera rogna e se il prodotto finale ci si appiccica, tutto il resto si rimedia in fretta ma quello no.
Puoi fare una prima pagaia test in vetroresina, usa I ritagli, in quell modo ci prendi la mano ed il carbonio ti viene fuori senza intoppi.
PS: se usi il maschio all'interno una maniera per fare l'anima perfetta e' di fare un o scanso lungo tutta la lunghezza (tagli completamente il quarto di pagaia, non l'mdf su cui lo hai fissato) poi ci infili un listello e lo pialli a misura (il listello e' fino quindi ci vuole poco) poi togli tutto, dai il distaccante/cera quello che ti pare sul maschio, rimetti il listello. Quando piazzi il maschio il listello tocca la vetroresina/carbonio e ci si incolla e li rimane quando sformi tutto. Lo stesso sistema lo puoi usare per un anima in vetroresina o carbonio.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 17 ott 2013, 15:54 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
ehy ma hai esperienza con questo tipo di lavori? perche' se non e' la prima volta smetto di scrivere papyri :lol:

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 17 ott 2013, 18:02 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:lol: Scrivi scrivi.....fatti venire i crampi alla mani.. fa tutto esperienza. :mrgreen: Stampi veri e propri non ne ho mai fatti ,ma in ditta lavoro il mat e la poliestere da tempo :wink: per la prima pagaia in tessuto di vetro ci avevo pensato questa mattina..e lo farò . peccato che andrà via un po di materiale ..ma le ossa le devo pur fare :mrgreen: Come al solito ti ringrazio di cuore per la disponibilità...quando ti aiutano a costruire i sogni...tutto diventa più magico... [smilie=pdt_piratz_06.gif]

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 17 ott 2013, 20:10 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
:lol: :lol: problemi zero per me, ti accorgi quando i clienti mi danno buca dal tipo di risposte :roll:
ci sono un casino di modi per ottenere il risultato che vuoi quindi certe cose mi vengono in mente a puntate... porta pazienza se vengo fuori con qualcosa in ritardo, non so nemmeno in quanti modi vuoi provare e quello piu' veloce per me puo' non essere il piu' veloce per te...
con tutti gli scafi che hai non hai materiale che ti avanza? io qui tra borse di ritagli di tessuti vari, bidoncin di diverse resine, vernici ecc manco mi giro piu' in garage...
se vuoi tagliare polistirene o polistirolo in quantita' ti diro' come farti l'arco col filo caldo.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 17 ott 2013, 20:33 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
buh ma guarda un po' http://bluggery.blogspot.ca/2012/02/car ... dle-1.html

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 17 ott 2013, 21:02 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:mrgreen: Questo e altri imparato a MEMORIA da anni.... :mrgreen: :mrgreen:

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 22 ott 2013, 16:18 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 2 nov 2006, 11:58
Messaggi: 7123
Località: campoformido
Cita:
nsomma, per prodotti specifici fai un fischio a Fabio
taaackkkk

bhe Aco ha gia scritto e mi sembra completo , se poi vuoi sviluppare
la cosa con prodotti mirati puoi fare cosi :

1° lucidatura stampo con cera apposita per stampi ( quella d'api è sensibilie alla temperatura di catalisi non va bene) ma come dice Antonio devi dare la cera togliere la cera lucidare , stralucidare .....almeno 5\6 mani con intervalli di 2 ore , ci sono cere apposite per questo almeno 5\6 tipologie

2° se lo vuoi lucidissimo al primo colpo salta il polivinol perchè opacizza un pokino altrimenti se lucidi dopo sformatura con poliuretanica puoi andare con un paio di mani

3° gelcoat direttamente sulla cera o su polivinol un paio di mani ad intervallo di 3 ore

4° quando l'ultima mano di gel coat va in timegel applichi la prima pelle di carbonio poi con la seconda bagnando con resina da infusione possibilmente un formulato con TG termico modulabile .

5° laminazione a spessore con tessuti piu possibili unidirezionale variando la direzione delle fibre di qualche grado

6° peelply

7° microforato

8° panno areatore da 3mm

9° tutto dentro nel sacco per vuoto

10 ° 3 ore di depressione a 0.9 bar

11° stacchi tutto e porti stampo e manufatto a 40° gradi per 3 ore

12° fai scendere la temperatura a scalini di 10° fino a temperatura ambiente

13° scarti tutto e lasci riposare 2 giorni senza sforzi meccanici e atemperatura controllata sui 20\25° e avrai un pezzo tecnologicamente avanzato

ovviamente tutti i prodotti devono avere un range per lavorare oltre i 50°

per riempire il vuoto usa il poliuretano a cellule chiuse liquido bicomponente non costa un patrimonio ,una volta unite le due valve
versi all'interno acqua , poi la svuoti e calcoli il suo volume , fai la metà e da un buchino versi all' interno il poliuretano , lui si gonfia e
riempie tutto a pressione , ha un peso specifico bassissimo . oppure esiste l'epoxy schiumogena che è anche strutturale cosi chiudi le due valve
con l'epoxy schiumogena all'interno . lei si gonfia e incolla tutto , se vuoi lasciarla vuota magari alle ultime lamine di vetro prenderei dentro un foglio di coremat

tempo fà ho provato una greenland in carbonio ....talmente leggera che era odiosa , secondo mè con il rincorrere i compositi tecnologici
si perde un pò il vero senso della greenland , non diventare matto a cercare il peso minimo secondo me non ne vale la pena . studia piuttosto
la composizione dei tessuti che apportino il giusto peso e che fletta come il legno , se alla fine ottieni un asta metallica leggerissima e che manco flette quel poco secondo me ( poi non sò) ottieni un qualkosa di ibrido che non dà quel CLIK immediato alle prime pagaiate . alla fine quelli che la usano li vedi pagaiare come se in mano hanno una pagaia in cristallo , guai a poggiarla sugli scogli ! usarla per uscire dal kayak ???? che sei pazzo !!!! non t'avvicinare senno me la sbozzi con la tua !!!! mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm :cry:
;-)

_________________
LUCIDI FABIO

i miei figli: easykayak-neweasykayak-aceroko-sklese-nuarji-protox-mrkrab-nesqyk-ladyak-puzzle-idro-idro2-marioyak-soffietto
http://WWW.EPOXYSHOP.IT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 22 ott 2013, 16:36 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 2 nov 2006, 11:58
Messaggi: 7123
Località: campoformido
sai cosa ...non mi ricordo se ne avevamo parlato ma io andrei su una greenland in legno che ne sò tipo basla o legno a peso specifico bassissimo e poi un paio di calze elastiche da 150gr in fibra di carbonio sopra al legno e tirato sottovuoto , poi una passata di gelcoat ....poca spesa tanta resa

_________________
LUCIDI FABIO

i miei figli: easykayak-neweasykayak-aceroko-sklese-nuarji-protox-mrkrab-nesqyk-ladyak-puzzle-idro-idro2-marioyak-soffietto
http://WWW.EPOXYSHOP.IT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 28 ott 2013, 19:38 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:roll: O Fabio ....scusa se rispondo adesso .. :roll: Confermo che ne avevamo parlato al telefono tempo fa...Quello che però volevo evitare era di affaticarmi a piallare ...quindi opto per la costruzione a stampo.. :mrgreen: Seconda cosa...ma con il controstampo, salto un po di materiale e costi giusto??? Nel frattempo tanto per gradire e come al solito ho iniziato una nuova Nuniavik in Obece e mogano...per poi usare la dima postata da Aco :mrgreen:

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La pagaia al pantografo
MessaggioInviato: 28 ott 2013, 19:40 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:wink:


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 47 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it