Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 13 dic 2017, 14:05

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Questa sezione è rivolto per trattare solamente discussioni riguardanti il tema dello skin of frame.



Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 112 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 30 dic 2008, 13:33 
Non connesso

Iscritto il: 30 dic 2008, 13:14
Messaggi: 4
ah naturalmente, se per voi non è un problema, segnalerò la scheda di NIP e il vs. sito nel blog che abbiamo creato... NIP autorizzami a pubblicare una foto del tuo kayak nel nostro blog... è stupendo!!


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 30 dic 2008, 14:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30 lug 2006, 9:06
Messaggi: 828
Località: Aquileia (Ud)
ciao UomoAppagaiato! :P
vedendo le foto con il kayak che prende forma, l'ultima specialmente dove il sole fa intravedere l'ossatura ...ti lascia a bocca aperta! :o Linka pure sul blog! :wink:

_________________
Fabio Carletti - Staff CKF - Canoa Kayak Friuli


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 30 dic 2008, 15:54 
Non connesso
Direttivo KLI

Iscritto il: 14 giu 2007, 14:36
Messaggi: 190
Località: Trieste
e postaci il link, così veniamo a curiosare :mrgreen:

ciao
p

_________________
Non rimandare a domani quello che puoi rimandare a dopodomani..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 30 dic 2008, 17:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 ott 2008, 17:39
Messaggi: 126
X UomoAppagaiato
Puoi sicuramente pubblicare la foto , e poi.............
anche le mie origini sono del sud
conosci Corato (ba) ?
Piero Nichilo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 30 dic 2008, 20:53 
Non connesso

Iscritto il: 30 dic 2008, 13:14
Messaggi: 4
e come no?? quarait' (in dialetto coratino)!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 2 gen 2009, 19:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 ott 2008, 17:39
Messaggi: 126
BUON ANNO A TUTTI


Adesso che il kayak è completato, bisogna controllare che tutti gli angoli vivi dei longheroni ,e di tutte le parti che andranno a contatto con il tessuto siano ben stondate ,verificate nuovamente tutte le legature ,e spianate bene con carta vetrata la dove sono state inserite le spine di faggio ,infine date una carteggiata a tutta la struttura .
Adesso il kayak andrà trattato per preservare il legno negli anni a venire.
Evitate di usare , anzi è tassativamente vietato usare vernici trasparenti poliuretaniche e tantomeno resine epossidiche,primo perchè la struttura diventerà rigida ,e questo per uno skin on frame e sicuramente da evitare
Secondo il legno per seguitare a vivere deve poter respirare,quindi o vernici impregranti o olio di lino ,entrambi i metodi sono validi affinchè il poro del legno respiri.
Personalmente io preferisco l'olio di lino a tripla cottura garantisce un'eccellente impregnazione e dona alla struttura un bel color miele ,l'unico
inconveniente è che bisogna lasciarlo asciugare per due tre giorni al sole.
Piero Nichilo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 2 gen 2009, 19:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 ott 2008, 17:39
Messaggi: 126
La foto mostra ik kayak dopo il trattamento ,con 2 mani di olio di lino a tripla cottura ,il quale dona al legno un bel color miele.
Allegato:
PICT1749.jpg


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 3 gen 2009, 11:23 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 9 giu 2007, 13:45
Messaggi: 1767
Località: Gioiosa Ionica (RC)
:shock: altro particolare a cui non avrei mai pensato, olio di lino quindi, buono a sapersi :D

_________________
Step by step della costruzione del mio kayak <-- clicca per vedere le foto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 5 gen 2009, 10:56 
Non connesso

Iscritto il: 18 set 2008, 13:05
Messaggi: 9
il completamento del telaio, e le relative foto sono il più bel regalo di natale.
Nonchè un ottimo augurio per l'anno nuovo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 6 gen 2009, 19:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 29 lug 2006, 11:59
Messaggi: 656
Località: Aquileia
(Comunicazione di servizio)
@nip : per l'importanza dell'argomento lo metto in evidenza qui!!link qui viewtopic.php?f=5&t=1243 ;)

_________________
Davide Tommasin - Staff CKF - Canoa Kayak Friuli - l' Admin rompiballe
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 8 gen 2009, 12:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 ott 2008, 17:39
Messaggi: 126
IL RIVESTIMENTO

Fino al secolo scorso ,gli Inuit rivestivano i propri kayak con le pelli di foca; erano necessari tre esemplari adulti di foca per rivestire tutta l'imbarcazione ,la sfilatura ,il taglio ,e la concia era demandato ai maschi mentre le femmine avevano il compito di cucire le pelli per il rivestimento .
Gli Inuit ,ultimamente hanno cominciato pian piano ad usare come rivestimento il tessuto di canapa, visto le restrizioni da parte de Wwf e Greenpeace sulla caccia alle foche.
Attualmente i costruttori dello skin frame usano sostanzialmente due materiali: il cotone "canvas duck" e il nylon balistico.
In Italia non si trova ne uno ne l’altro va ordinato :il canvas duck in Europa e il nylon in America.
Un’alternativa da noi è costituita dalla tela olona un tessuto molto robusto (,i filati dell’ordito e della trama sono della stessa sezione) però purtroppo per questo tessuto attualmente si usano filati misti e per noi non va bene perché il restringimento della stoffa e praticamente inesistente.
Per quanto riguarda la scelta dei due tessuti ,possiamo dire :che il cotone ha il grande vantaggio di ritirarsi con l’umidità e il bagnato,quindi in acqua avremo sempre un tessuto perfettamente teso.
Il nylon balistico invece è l’opposto con l’umidità il tessuto tende ad allentarsi però ha anche un grande pregio quello di essere molto resistente all’abrasione e allo sfondamento e di essere molto leggero (si riescono a costruire kayak di 13 kg,,altro che carbonio).
Comunque non è che il rivestimento in cotone sia fragile o duri poco ,(mediamente un rivestimento in cotone dura 10 anni e non sono pochi) solo che per avere le stesse caratteristiche di robustezza bisogna usare tessuti pesanti nell’ordine dei 450g a m/q influenzando quindi il peso del kayak , ma sicuramente sempre meno di un kayak in vetroresina .
Piero Nichilo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 8 gen 2009, 12:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30 lug 2006, 9:06
Messaggi: 828
Località: Aquileia (Ud)
Interessante Piero! :wink:
sarebbe da fare un articolo e metterlo sul sito...

_________________
Fabio Carletti - Staff CKF - Canoa Kayak Friuli


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 8 gen 2009, 19:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 ott 2008, 17:39
Messaggi: 126
Rivestire il kayak è probabilmente la fase più esaltane ed emozionante di tutta la costruzione .
Da un lato c’è la voglia di arrivare quanto prima alla conclusione, dall’altro invece la paura di non riuscire nell’impresa per l’incapacità nell’usare dei strumenti che sono prettamente femminili .
La nostra mente verrà invasa da mille pensieri: riuscirò ha tendere bene il tessuto , mi si formeranno delle grinze visto la difficile forma da rivestire ? , i punti della cucitura saranno sufficienti alla tenuta dell’acqua?
La realtà è ben diversa ,il trucco e quello di riuscire a tendere bene il telo specialmente sull’asse longitudinale,il resto poi viene da se.
Posizionate il kayak su due cavalletti con la chiglia rivolta verso l’alto, misurate la parte più larga dello scafo girandogli intorno ,aggiungete alla misura rilevata altri 20 cm; questa sarà la larghezza di taglio del telo ,per la lunghezza , sarà sufficiente tagliare il telo 60cm in più della lunghezza dello scafo.
Affinché la cucitura del rivestimento venga perfettamente al centro del kayak, bisogna prima piegare a metà il telo ,poi con una matita proprio sull’angolo di piega bisogna fare ogni 30cm. dei segni di riferimento ,i quali dovranno posizionarsi al centro della chiglia.
Prendete ora il telo apritelo e poggiatelo sul kayak centrate i riferimenti fatti a matita al centro della chiglia .
Adesso è finalmente arrivato il momento di metterci alla prova ;usare l’ago con il filo,
per la cucitura serviranno agi di varie misure sia dritti che ricurvi , per il filo io mi sono trovato molto bene con quello di canapa (lo usano i macellai per gli arrosti) è resistentissimo e scivola bene attraverso il tessuto .
Fate ora una tasca intorno all’arco di prua cucendo molto stretto intorno al legno, ciò servirà ad ancorare il tessuto per la messa in tensione longitudinale.

Piero Nichilo
Allegato:
PICT1765.jpg
Allegato:
PICT1764.jpg


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 10 gen 2009, 21:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 ott 2008, 17:39
Messaggi: 126
TENSIONE SULL' ASSE LONGIDUTINALE


Per la riuscita di questa fase della costruzione del kayak ci vuole forza lavoro .
Occorrono quattro o cinque persone per riuscire a tendere bene la tela.
Il kayak va messo sopra due cavalletti, non prima di aver fatto la tasca per ancorare il telo alla barca.
Due persone si siedono per terra sotto il kayak e lo tengono fermo, due tirano fortemente il telo ,quello che non gli va di fare un caz....appunta con la graffettatrice il telo.
Io visto che in quel momento mi trovavo sprovvisto di braccia mi sono arrangiato,un braccio me l'ho ha dato mio padre un'altro il mitico CAPRIOLA (luigi Basilici) un grande kayaker con l'attitudine di rovesciarsi un po troppo spesso con il kayak ,ma comunque un grande amico , a proposito: la prima foto di intestazione <<vi presento questo giovinotto >> ebbene è proprio lui il mitico Capriola ,il grosso del lavoro s'è le cibato la mia fida Scenic.
Praticamente ho ancorato il kayak al poggiatesta centrale della macchina ,verso poppa ho messo un solo cavalletto per tenere l'imbarcazione alta , poi abbiamo cominciato con il tiraggio.
Un consiglio che sento di darvi e quello di tendere il telo tenendolo arrotolato con il bastone della scopa, si esercita molta più forza e non si distruggono le mani, conviene altresi' fare tre tentativi di tiraggio segnando di volta in volta il tentativo migliore a quel punto sparate quattro cinque graffette e il telo è bloccato.
Infine per consolidare il tutto fermate la tela sparando una graffetta ogni quindici cm. Su tutta la chiglia.

Piero Nichilo
Allegato:
PICT1766.jpg
Allegato:
PICT1763.jpg


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [PIERO NICHILO] :skin on frame
MessaggioInviato: 12 gen 2009, 15:25 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 lug 2008, 0:42
Messaggi: 2399
Località: mi muovo
eh eh
con aiutanti di questo calibro non può non venire un kayak eccellente :)

Veramente interessante tutto il fotoracconto della costruzione, aspetto con particolare curiosità tutti i dettagli riguardanti il telo e la successiva verniciatura. Il metodo skin on frame mi affascina molto, ciò che mi ha sempre trattenuto dall'intraprendere una costruzione di questo tipo è proprio la mia totale ignoranza riguardo l'uso del telo, materiale, tecniche. Sono sicuro che i tuoi prossimi articoli mi sveleranno l'arcano.
Complimenti per tutto, sia per il lavoro manuale che per quello didattico.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 112 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it