Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 17 giu 2019, 2:45

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Questa sezione è rivolto per trattare solamente discussioni riguardanti il tema dello skin of frame.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 78 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 31 ott 2009, 11:28 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 4 apr 2008, 11:42
Messaggi: 1130
dopo aver misurato e tagliato le traverse bak rest
dietro la sciena in italiano forse meglio poi misurazione delle costole
otenuta dalla misura dei due pugni e il numero di costole che si intende piazare


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
DIVENTA SOSTENITORE !!!

ciao Tore
si no tal dik ma dal so dient

STAFF KLI - Tore Langella
http://kayakavventura.blogspot.com
kayakavventura[]tiscali.it


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 31 ott 2009, 19:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 16 ott 2008, 17:39
Messaggi: 126
Ciao Tore
Io penso che per apprendere la tecnica del frame la cosa migliore è fare un corso ,come hai fatto tu magari è importante scegliere un bravo costruttore e Narcis sicuramente lo è ,in Europa purtroppo le scuole sono pochissime ,La più titolata e quella di Unstrupp e si trova in Danimarca .tutti i migliori costruttori Americani,canadesi,ed europei sono passati da lui è sicuramente il migliore, poi c’è Anders un altro mostro sacro che sta vicino Oslo poi c’è Narcis in Spagna ,Groenlander.de in Germania e qualcosa in Francia sulla costa atlantica , i libri secondo me sono molto dispersivi,sia perché ogni costruttore ha un suo metodo ed interpreta una fase costruttiva in un modo più che in un altro ,sia perché molte volte per una cosa stupida ed intuitiva te la spiegano in maniera complicatissima ,tralaltro se consideriamo che i testi sono tutti in inglese lo capisci da solo quanto diventa problematico riuscire ad orizzontarsi, questo perlomeno è stato il mio approccio con ,i libri,.
Sicuramente l’idea del CKF di dedicare una sezione del forum alla costruzione,è,stata una cosa azzeccata ,si scambiano informazioni ,esperienze ,e consigli nell’interesse comune e nella passione che ci condivide.
Comunque gli autori dei testi te li mando molto volentieri :

Building Skin-on- Frame Boats
Autore Robert Morris

Building The Greenland Kayak
Autore Christopher Cunningham

Kayak of Alaska and Siberia
Autore David W.Zimmerly

Kayak of Greenland
Autore Harvey Golden

The Aleutian Kayak
Autore Wolfgang Brinck

Sicuramente per un appassionato di kayak tradizionali sono testi che non dovrebbero mancare
Però non sono così risolutivi per i nostri problemi, fai tu.
A proposito hai pesato il tuo frame ?
Dicono che con il balistico si ottengono barche da 13 kg.

Piero


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 31 ott 2009, 20:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 5 lug 2009, 19:03
Messaggi: 667
nip ha scritto:
Visto che lo il frame comincia ad avere sempre più consensi,o perlomeno tra noi kayaker se ne parla e se ne discute sempre di più,volevo farvi partecipare a questo mio nuovo lavoro , è un kayak storico denominato Sisimiut 1935 pag. 253 dal libro di Harvey Golden, che io consiglio vivamente di acquistare a chi volesse approfondire la conoscenza di queste imbarcazioni.
Il kayak è un west greenland molto particolare che si discosta in maniera determinante verso la tipologia di queste imbarcazioni,per esempio la forma della chiglia ,la doppia spalla la max larghezza posta avanti al masik, la seduta che è di appena nove cm.,insomma tutte cose che sono state da stimolo per la mia curiosità comunque in rete chi l’ha costruito ne parla come di un’imbarcazione fantastica,in futuro vi faro’ sapere.
... cut ...
Piero
Allegato:
1.jpg
Allegato:
2.jpg


Questo per me è molto molto interessante, avevo pensato ad un design molto simile a questo solo che sul forum melo avevano sconsigliato per un comportamento inaspettato, pero adesso che vedo che qulcuno prima di me aveva intrapreso questa strada mi sento rincuorato :), spero ci terrai aggiornato sulle tue considerazioni riguardo a questo sof, penso di acquistare il libro, sono molto incuriosito. Grazie di aver condiviso con noi questa tua sperimentazione :D

_________________
...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 2 nov 2009, 18:18 
Non connesso

Iscritto il: 26 ott 2009, 18:50
Messaggi: 33
Anche io sono curioso di provare il nuovo skin di Piero anche se sono un po' perplesso,ma spero di non aver intuito le potenzialità di quello scafo.
In generale sarei molto più felice se ci fosse un interessamento per i kayak artici esclusi i groenlandesi. Trovo le barche groenlandesi molto belle esteticamente ma non proprio marine, almeno per un uso reale nel mediterraneo. Mi si dirà che quasi tutte le barche di Valley e di P&H, per citare due grandi costruttori, hanno una matrice groenlandese. Rispondo come dissi a Piero dopo aver fatto il giro del Lago di Bracciano con il suo baidarka di legno: " Non c'hanno capito un caxxo."


Quanto al nylon penso che sia un ottimo materiale per fare skin ma io non lo amo. Non amo neanche la vernice poliuretanica.
Nel mio lavoro presso il CNR sono sempre molto proiettato verso il futuro, verso l'elevata tecnologia verso la ricerca di tutto ciò che è nuovo.
Voglio riservare un posto nella mia vita fatto di cose e sostanze naturali,magari antiche, così, tanto per bilanciare il resto....Quindi viva il cotone, la lana, il lino, l'olio di lino, pigmenti naturali, coltelli affilati, raschietti, seghetti giapponesi, trapani a mano ecc. Costruire uno skin nel silenzio in riva al mare....ma rispetto tutto e tutti, l'importante in ogni caso è partecipare,
claudio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 6 nov 2009, 12:12 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 4 apr 2008, 11:42
Messaggi: 1130
La piegatura a vapore del pozzetto
Allegato:
1 (Small).JPG


stringere bene con i morsetti quando il legno è ancora caldo
Allegato:
2 (Small).JPG


fare atenzione alla giuntura
Allegato:
3 (Small).JPG


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
DIVENTA SOSTENITORE !!!

ciao Tore
si no tal dik ma dal so dient

STAFF KLI - Tore Langella
http://kayakavventura.blogspot.com
kayakavventura[]tiscali.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 7 nov 2009, 11:39 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 4 apr 2008, 11:42
Messaggi: 1130
le costole gia cotte sono pronte abbiamo optato per la divisione della costola di prua visto che diventava molto difficile piegare il legno così corto
Allegato:
1 (Small).JPG


costole cote al vapore da 10 a 15 minuti di cottura
Allegato:
2 (Small).JPG


abbiamo cotto anche la camera del vapore e siamo statti costretti a rallentare il lavorare per poter riparare la camera e proseguire nella cottura
Allegato:
3 (Small).JPG


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
DIVENTA SOSTENITORE !!!

ciao Tore
si no tal dik ma dal so dient

STAFF KLI - Tore Langella
http://kayakavventura.blogspot.com
kayakavventura[]tiscali.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 8 nov 2009, 14:42 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 lug 2008, 0:42
Messaggi: 2428
Località: mi muovo
ciao Tore, interessante il tuo fotoracconto, aspetto con curiosità che arrivi alla fase di copertura con la tela, avrò varie domande da farti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 9 nov 2009, 9:30 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 4 apr 2008, 11:42
Messaggi: 1130
unzibug ha scritto:
ciao Tore, interessante il tuo fotoracconto, aspetto con curiosità che arrivi alla fase di copertura con la tela, avrò varie domande da farti


ci iamo quasi ma se devi chiedere fai pure posso anticipare qualche risposta

_________________
DIVENTA SOSTENITORE !!!

ciao Tore
si no tal dik ma dal so dient

STAFF KLI - Tore Langella
http://kayakavventura.blogspot.com
kayakavventura[]tiscali.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 9 nov 2009, 19:21 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 lug 2008, 0:42
Messaggi: 2428
Località: mi muovo
prima di mettere la tela ti chiedo invece come va sistemato l'interno del kayak?
Io sono giunto ad un punto in cui ho lo scheletro in legno pronto e ci devo mettere tutti qui particolari per renderlo utilizzabile, ovvero un supporto per sedersi, i puntapiedi, un seggiolino.
Pensavo di mettere dei listelli come in foto

Allegato:
DSCN4112.JPG


Però ho visto su alcuni siti che c'e' chi fa proseguire questi listelli fino a tutta la lunghezza delle gambe, come mai? Mi sai dire quali sono i pro e i contro dei due diversi approcci?
Una volta messi i listelli sul fondo del pozzetto, come ci si regola per mettere un seggiolino?


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 10 nov 2009, 10:49 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 4 apr 2008, 11:42
Messaggi: 1130
unzibug ha scritto:

Però ho visto su alcuni siti che c'e' chi fa proseguire questi listelli fino a tutta la lunghezza delle gambe, come mai? Mi sai dire quali sono i pro e i contro dei due diversi approcci?
Una volta messi i listelli sul fondo del pozzetto, come ci si regola per mettere un seggiolino?


Il seggiolino non è necessario si costruisce una griglia come in questa foto
Allegato:
IMGP0962 (Small).JPG


Fai proseguire i listelli centrali sino al altezza dei talloni e come poggia piedi di solito si usa la sesta ma se ti è più comodo puoi costruire un punta piedi
Normalmente il SOF viene costruito a misura di modo che il masik la traversa dove appoggia il bordo del pozzetto sia in posizione immediatamente prima delle ginocchia in modo che si faccia forza anche con le gambe


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
DIVENTA SOSTENITORE !!!

ciao Tore
si no tal dik ma dal so dient

STAFF KLI - Tore Langella
http://kayakavventura.blogspot.com
kayakavventura[]tiscali.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 10 nov 2009, 14:58 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 lug 2008, 0:42
Messaggi: 2428
Località: mi muovo
grazie Tore.
Immagino quindi che questo tipo di kayak non sia il massimo della comodità per il culetto se non si mette un po' di imbottitura sul fondo e dietro la schiena :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 13 nov 2009, 12:17 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 4 apr 2008, 11:42
Messaggi: 1130
la realizazione di poppa e prua
Allegato:
poppa (Small).JPG

la prua
Allegato:
prua (Small).JPG

come ho realizato la prua
Allegato:
costruzione prua (Small).JPG


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
DIVENTA SOSTENITORE !!!

ciao Tore
si no tal dik ma dal so dient

STAFF KLI - Tore Langella
http://kayakavventura.blogspot.com
kayakavventura[]tiscali.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 13 nov 2009, 12:26 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 4 apr 2008, 11:42
Messaggi: 1130
i detagli della prua
Allegato:
detaglio prua (Small).JPG

detagli centro scafo
Allegato:
centro scafo (Small).JPG

tetaglio della poppa
Allegato:
detaglio poppa (Small).JPG


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
DIVENTA SOSTENITORE !!!

ciao Tore
si no tal dik ma dal so dient

STAFF KLI - Tore Langella
http://kayakavventura.blogspot.com
kayakavventura[]tiscali.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 16 nov 2009, 21:26 
Non connesso

Iscritto il: 1 feb 2009, 9:35
Messaggi: 49
Veramente tanti complimenti a tutti per la vostra sorprendente volontà che dimostrate in questa non facile attività.

Ancor più per chi, come si è potuto notare, non ha un minimo di esperienza nella costruzione di uno SoF e neppure nella lavorazione del legno.

Io non voglio fare da maestro in questo campo perchè non ritengo di avere l'esperienza necessaria, come invece qualcuno ha dimostrato di avere.

Però se ritengo di poter intervenire su competenza materiali, lo faccio volentieri. Per questo mi permetto di dare due informazioni che possono essere utili a chi ne ha bisogno:

la prima è che la ditta presso la quale io ho già acquistato 20 m. di tessuto Olona in puro cotone di ritorto del peso di circa 500 gr. al mq. spendendo in tutto 100€. è: FORVAL s.r.l. - Via Campo dei fiori,21 - 21056 INDUNO OLONA (VA) - Tel.0332.203422 - Fax 0332.203725 - http:www.forval.it - E-mail:info@forval.it

la seconda è che per le ordinate da curvare al vapore è meglio usare il legno di frassino di spessore 7/8 mm. e larghezza 25 mm., mentre per i longheroni si trova dell'ottimo duglas in lunghezza anche di 6 m.

Spero di essere stato utile e che queste informazioni possano far comodo a qualcuno.

Un grande salutone a tutti.
Niko.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: skin on frame tradizionale
MessaggioInviato: 30 nov 2009, 11:15 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:oops: ciao tore , vorrei se è possibile creare una camera a vapore per piegare i listelli del pozzetto!!! mi potresti aiutare!!!!

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 78 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it