Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 19 giu 2019, 10:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 87 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 26 ago 2012, 13:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
premessa:

già dal lontano 2000; tutti gli anni tiro su un equipaggio per fare 1 o 2 settimane in barca a vela, io mi presto come skipper e a trovare la barca nelle varie società di charter.. lo faccio "no profit" non ricevo nessun compenso, e oltretutto metto anche la mia parte per il noleggio.. insomma lo faccio solo per andare in vacanza in barca. il costo individuale per il noleggio non è piu caro di una pensioncina in liguria. il maggior numero di crociere le ho fatte in croazia, in tirreno ho fatto solo il giro della corsica partendo da genova e le varie isole, elba etc, etc.
ora è già il secondo anno che salto la vacanza, perchè non mi riesce di tirare su le persone per coprire tutti i posti letto; questo per due motivi principali.. il primo è che per lavoro da qualche anno per le ferie faccio i turni, perciò magari le ho a settembre o giugno, quando gli altri sono occupati. il secondo motivo è che fino a metà degli anni 90 la mia città era la capitale europea della scarpa fine, e della meccanica per la produzione di macchinari per fare le scarpe, insomma c'era opulenza, i treni e autobus erano pieni di gente che veniva a lavorare quà.. ora è l'incontrario.. hanno chiuso quasi tutti ed è diventata una zona molto depressa.. insomma si cerca di spendere assai meno.. sopratutto per le ferie.
l'anno prossimo ho le ferie in agosto e mi è venuta una idea... prima di iscrivermi al sito avevo costruito un doppio di 5,35 mt in compensato di pioppo da 4 mm; resina poliestere e roving da 400 gr .. ho esagerato nella robustezza ed è venuto un pò pesante. ( lo potete vedere sotto ) ma lo scafo è validissimo, voglio aprirlo dalla paratia 1 alla 3 e trasformarlo in un trimarano a vela, ho già fatto i disegni in scala 1:10 . l'idea è di partire dal ticino quì da mè e scendere fino al pò da li raggiungere il delta.. continuare fino a venezia-trieste e arrivare in istria precisamente a novigrad dove ho degli amici.. fra cui uno ha una splendida casa immersa nel verde a pochi metri dal mare e affitta camere, ove ci si può riposare qualche giorno. e dove posso tenere la canoa per l'inverno. il progetto ha una priorità.. deve essere tutto smontabile e trasportabile, penso di cominciare i lavori a settembre... che ve ne pare?????


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 26 ago 2012, 15:42 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 24 ott 2010, 13:26
Messaggi: 2094
Nei due scafi laterali faresti l'alloggiamento per materiale vario visto che sono molto grandi?Altrimenti credo che bastino molto più stretti.
A me sembra valido e complimenti anche per il doppio S&G.

_________________
You can't stop the waves, but you can learn to surf...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 26 ago 2012, 20:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
si gli hamas sono "potenti" contribuiranno al galleggiamento e avranno molto spazio per lo stivaggio di materiale.. non sarà un tri corsaiolo ma da crociera pura.. e la sicurezza è prioritaria.. infatti la superficie velica è limitata.. è tutto improntato (nella mia idea) alla comodità e sicurezza per 2 persone.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 26 ago 2012, 20:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
quando comincerò ci tengo al vostro contributo.. più occhi e cervelli sono assolutamente meglio di un cervello solo.. he, he come dice il buon trinarchia.. un neurone fà.. ma se è accompagnato è meglio he,he..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 29 ago 2012, 17:14 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
tieni gli scafetti laterali fini e della stessa lunghezza dello scafo, lavora in larghezza solo se intendi usarli come posto dove andare a dormire, se invece ti porti una tenda la puoi settare sopra gli scafi quindi scafi lunghi ti danno una rete piu' grande da usare.
scafetti falli asimmetrici per limitare lo scarroccio.
Ed in ogni caso meglio limitare carichi eccessivi negli scafetti, piu' stress...
Cambierei completamente l'alberatura ed il profilo velico in favore di qualcosa piu' semplice e veloce. L'albero insartiato comporta stress sugli scafetti che sono spinti verso l'alto e sul piede d'albero, meglio qualcosa senza sartie il che significa strutture piu' pesanti per contrastare, se usi un profilo con albero incastrato e molto basso permette anche di essere smotato stando a bordo molto semplicemente: passare sotto a ponti per esempio. Il fiocco e' piu' una rottura che un guadagno...
applicherei timoni anche agli scafetti se possibile...

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 30 ago 2012, 21:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
si si.. prima di cominciare saranno molti i ritocchi.. mo comincerò con l'aprire la coperta.. comunque per lo scarroccio la deriva a baionetta con profilo naca è generosa.. perchè fare due scafetti asimmetrici tipo tornado mi complica un pò la vita.. per le traverse e l'albero ho trovato dei profilati in alluminio..scatolati.. mi hanno assicurato che per il punto di rottura dovresti far leva su un elefante.. la miglior congiunzione fra gli scafi sarebbe ad ala di gabbiano.. ma io li userò retti.. per via che smontati li puoi trasportare.. percio dovranno avere una sezione minima.. per non offrire resistenza alle onde che inevitabilmente saliranno in coperta..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 31 ago 2012, 15:56 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
beh li puoi usare diritti senza problemi, attraversano un poco piu' alti di quelli ad ala di cabbiano ma puoi alzare gli attacchi sugli scafetti, non mi preoccuperei molto per le onde perche' le traverse non siedono in acqua ovviamente, prendi la sezione ce ti aiuta di piu'... se accontenti le onde un poco ci rimetti din resistenza in verticale, quindi come la rigiri finisci quadrato o magari tondo...
Cmq de usi la rete tra principale e scafetti le traverse diritte ti permettono di usarla come piano completo....
Parti al contrario e vedi le sitauazioni in cui tit trovi, quello che vuoi avere per far fronte a quelle situazioni, poi impronta uno skizzo del trimarano che soddisfa il tutto, poi guarda lo scafo e modifica.... non partire tenendo in testa lo scafo che hai gia' o ti complichi le scelte.
Presenza di ponti e larghezze di canali da usare o passaggi attorno a chiuse ecc sono altre cose di cui dovrai tenere conto...
Deve essere un trimarano o hai altre configurazioni (monoscafo, proa, cat. ecc)?

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 1 set 2012, 14:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
trimarano.. la scelta è fatta.. mi sono documentato e l'unico problema per la navigazione è la (enorme) centrale enel appena dopo piacenza.. quando lo hanno fatta nei anni 60 avevano fatto anche la conca con le chiuse per il passaggio dei battelli, ma negli anni il pò e diminuito di un mezzo metro.. e la vecchia conca è diventata inservibile.. da un anno stanno lavorando per la costruzione della nuova conca che assicura la navigazione.. io spero che la finiscano per la prox estate..... per altro non ci sono problemi di sorta...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 2 set 2012, 15:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
ualà.. siccome le reti in coommercio non mi soddisfacevano.. mi sto allenando per fare la rete dei trapezi.. come vedete sotto, sto facendo un'amaca.. niente di più facile basta un pò di cimrtta da 2,5 mm.. un pò di cima da 6 mm.. due manici di scopa in faggio.. trapano.. un ferro da maglia con la punta piegata ad uncino.. per il nodo si fà il scorsoio semplice si alterna uno a destra e uno a sinistra.. si possono fare un sacco di cose .. un retino da pesca, una trappola, un piccolo retino da applicare in pozzetto per riporre oggetti, o una rete per trapezio.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 3 set 2012, 10:38 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 2 nov 2006, 11:58
Messaggi: 7123
Località: campoformido
personalmente gli ama li alzerei , dandogli qualche grado fuori dall'acqua............mmmmmmmmm nn sò se mi son spiegato .

in pratica se metti la barca in acqua dovrebbe poggiare solo sullo scafo centrale e gli ama invece fuori , poi una volta imbarcato
l'equipaggio al centro scafo+ il peso trasportabile , le due ama dovrebbero appena poggiare ......questo è un mio immediato pensiero guardando il jpg .

_________________
LUCIDI FABIO

i miei figli: easykayak-neweasykayak-aceroko-sklese-nuarji-protox-mrkrab-nesqyk-ladyak-puzzle-idro-idro2-marioyak-soffietto
http://WWW.EPOXYSHOP.IT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 3 set 2012, 10:41 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 2 nov 2006, 11:58
Messaggi: 7123
Località: campoformido
secondo pensiero immediato a freddo ......il centro velico e il centro deriva non li vedo allineati .....risulterebbe fastidiosamente poggiero

per capire questo concetto ti metto una cazzatina ma che ti spiana molti dubbi thiè

Immagine


le vele e la deriva hanno il prorpio centro
i due centri vanno messi in condizione di essere in equilibrio
questo segnavento in presenza di vento si girerebbe indicandone la provenienza ...tu invece devi piazzare il perno in modo che quando soffia il vento
stia perpendicolare alla direzione .....li dovrai mettere il CD ;-)

_________________
LUCIDI FABIO

i miei figli: easykayak-neweasykayak-aceroko-sklese-nuarji-protox-mrkrab-nesqyk-ladyak-puzzle-idro-idro2-marioyak-soffietto
http://WWW.EPOXYSHOP.IT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 3 set 2012, 10:45 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 2 nov 2006, 11:58
Messaggi: 7123
Località: campoformido
3° pensiero a freddo ...io eliminerei la deriva allo scafo centrale cosi ti resta un kayak pulito e usabile normalmente , non diventi pazzo
a costruire casse di deriva . la lama di deriva la darei agli ama ...perchè nò anche fissa


a proposti o di ama fuori dalla DWL e derive agli ama

http://www.warrenlightcraft.com/images/ ... pty800.jpg

qui nei primi minuti (1.10) vedi la configurazione e se hai occhio vedi anche come hanno allineato i cv e cd ....bella anche la forma della randa a penna quadra



corsaiolo o da passeggio penso siano concetti da rispettare

scusate l'invadenza ...finalmente ho un PC ..e mi sfogo ;-)

_________________
LUCIDI FABIO

i miei figli: easykayak-neweasykayak-aceroko-sklese-nuarji-protox-mrkrab-nesqyk-ladyak-puzzle-idro-idro2-marioyak-soffietto
http://WWW.EPOXYSHOP.IT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 3 set 2012, 12:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
uaooo!!! in sintesi ci hai azzeccato in pieno... infatti pensavo a dare ai hama un 4 cetimetri piu alti della linea di galleggiamento dello scafo centrale e... qualche grado di inclinazione verso l'esterno.. centrare il centro di deriva con il centro velico.. quello è un bel problema.. c'è un calcolo in teoria .. ma non me lo ricordo più.. come la famosa equazione per calcolare la velocità teorica di uno scafo dislocante in base alla lunghezza al galleggiamento.. non me la ricordo più.. comunque per quello pensavo di fare come montissier quando si è costruito la barca alle mauritius.. provava la barca.. poi se era puggiera spostava lo strallo di prua indietro e adattava la vela.. se era orziera lo spostava avanti.. per la deriva a baionetta.. ti spiego perchè voglio farla sul scafo centrale.. con relativa scassa.. mi permette di montare due bozzelli uno sul boma e uno sulla deriva.. in modo di alzare la deriva completamente.. per spiaggiare.. una cosa analoga ho in mente per il timone.... per la costruzione dei hama copiero la tecnica di ASR che mi pare la piu semplice..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 3 set 2012, 12:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13 lug 2011, 11:25
Messaggi: 219
c'è un programma... sailcut.. gratuito è adesso anche in italiano.. per disegnare le vele.. ma io pasticcione come sono non ho imparato ancora niente.. se c'è qualcuno più pratico di me con questi marchingegni..e mi puo spiegare alcune cose che non ho capito!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: progetto per l'estate 2013
MessaggioInviato: 3 set 2012, 12:57 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 2 nov 2006, 11:58
Messaggi: 7123
Località: campoformido
Per calcolare il CV lo puoi fare a mano ...una vela alla volta e poi lo calcoli insieme, ci sono due metodi uno di pura geometria e umo manuale appendendo la vela in vari punti , idem per la lama di deriva.....googla un po trovi tutto, se nn trovi mi dici che ti posto.

_________________
LUCIDI FABIO

i miei figli: easykayak-neweasykayak-aceroko-sklese-nuarji-protox-mrkrab-nesqyk-ladyak-puzzle-idro-idro2-marioyak-soffietto
http://WWW.EPOXYSHOP.IT


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 87 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it