Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 17 gen 2019, 19:04

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 5 giu 2013, 20:31 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
Come ho accennato nella presentazione io voglio mettere su un kayak su mio progetto personale, abbastanza spartano (non bado all'aspetto) ma alla funzionalità perchè appunto sarà adibito soprattutto all'attività di pesca in mare, quindi dimensioni abbondanti, in più farei un telaietto in alluminio facile da rimuovere su cui piazzare due stabilizzatori e ovviamente eventuali accessori come portacanne ecc..

Ho messo su qualcosa con kayakfoundry raggiungendo il coefficente di stabilità pari a 104 ma ovviamente, la lunghezza nella sua totalità sarebbe di 5 metri ora espongo i miei dubbi.

Ovviamente non basta disegnarlo e avere qualche dato, deve essere effivamente stabile e tutto il resto, ho un fisico molto "particolare" margo e piuttosto alto, quindi volevo sapere qualche è il modo migliore per stabilire le misure? il foto del pozzetto lo vorrei abbastanza "lungo" perchè ho qualche idee per quanto riguarda il seggiolino ecc..

Altra domanda è: ottenute le ordinate con kayakfoundry il metodo delle sagome flessibili a scala descritto nella sezione teorica è applicabile anche per lo scafo? E in quanto precisione?

Ad ogni modo la cosa importante sono le misure, anche in relazione al mio fisico, quindi la priorità è capire come prendere le misure a dovere, appena avrò risolto questo dilemma posto il file di KF.

Un curiosità in più, all'incirca, parlando di preventivi, ipoteticamente a quanto ammonterebbe la spese? solo l'essenziale quindi compensato, strisce di fibra di vetro e resina?

Perchè se economicamente ho modo di affrontare la cosa metto u un progetto open a disposizione di tutti :D ovviamente è la priam volta che mi cimento in tale impresa, ma la manualità non manca.


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 5 giu 2013, 23:56 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
come sempre che esperienza hai coi kayaks?
Qui tutti quanti costruiamo buttiamo giu' schizzetti ecc ecc ma ricordati che senza esperienza rischi di finire con una cosa con le prestazioni di una tinozza da bucato. KF non progetta S&G, si puo' adattare ma senza esperienza rischi di rovinare le linee alle chines in fase di costruzione. Per il compensato c'e' anche il "torturato" se lo vuoi prendere in considerazione.
Parli delle sagome per ottenere i pannelli? perche' quelle sono ovviamente per lo scafo, che altro? (se poi e' perche' le vedi sulla coperta non importa, in un kayak intendiamo spesso "scafo" come tutto l'insieme)

misure... tutto relativo, puoi andare secondo i canoni classici usati per i SoF che nel tuo caso sarebbero sballati perche' il fisico e' diverso. quello a cui si fa attenzione e' spazio alle ginocchia e ai piedi, per il pozzetto varia da persona a persona per flessibilita' e poi piu' un pozzetto e' inclinato e piu' piccolo lo si puo' fare, pozzetti lunghi sono ok ma a volte le onde sul paraspruzzi molto grande riescono a toglierlo. Per la pesca anche se tanti adattano il kayak da mare, si tende ad avere roba piu' corta per maneggevolezza, abbastanza larga per stabilita' e generalmente Sit on top per ragioni pratiche di raggiungere le varie cose facilmente ecc.ecc. Poi c'e' da tenere conto di trasporto, rimessaggio e compagnia bella.

Stabilita: non accennavi all'aggiunta di galleggianti? a quel punto pensa bene agli altri usi per lo scafo e poi adatta per la pesca

Spese... Chiossul e' lo spacciatore residente nel forum, parla direttamente con lui per la resina ed affini, Trinakria e' il tarlo locale e ti sapra' dire per il legno. A seconda delle capacita' di accattonaggio il prezzo puo' andare da un francobollo+una caramella mou ad un 1000 euri... sta lontano dal carbonio :wink: (se invece non riesci a fare a meno dell'attrazione estetica verso la "pelle nera" fabietto puo' fornirti il "carboniopatacca" che costa meno :mrgreen: )

Consiglio? bazzica i commerciali, entraci, provali in acqua se possibile, rompi le scatole a quelli dei negozi, prendi tutte le info che ti danno con un granello di sale perche' alla fine c'e' chi non ne sa un fico e chi ne sa ma pur di vendere ti dice di tutto, restringi tutto a 2 o 3 modelli che hanno le caratteristiche che ti piacciono in modo da chiarirti le idee. Vai da chi pesca in kayak e rompi le pa... anche a loro che ti dicono di cosa sono soddisfatti oppure no... Posta disegnini qui nel forum, anche se sono schizzi scannati dal tovagliolo del ristorante con la macchia di pomodoro che li si discute e ti si da un infarinatura...

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 1:45 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
Ciao, grazie in anticipo per tutto, molto esaustivo anche su cosa dovrò affrontare!

Allora in kayak ci son stato un paio di volte ma in gioventù quindi non me ne intendo molto, sto sbirciando tra la vostra gallery, youtube e via discorrendo per capire in linea generale quali sono le forme di un kayak!

Per sagome si, intendevo i pannelli da piegare e quindi la tecnica è la medesima se ho capito bene.

La mia idea partiva prima da una barca 10', poi trimarano e alla fine ho pensato al kyak per costo minore (al diavolo la vela per ora) con supporti stabilizzanti installabili sul luogo e solo quando serve, che stanno qualche centimetro fuori dall'acqua così da entrare in azione solo quando effettivamente c'è il fattore ribaltamento, i bracci per così dire lunghi quanto basta per non ostacolare ne le pagaiate ne le azioni di pesca.

Avevo notato le forme molto arrotondate delle ordinate uscite fuori con KF, però pensato di aiutarmi con la tracciatura con spago e chiodini la dove sono abbozzati gli spigoli così da avere una guida ulteriore per ricavare le sagome, e magari tagliare un po' di bordo in più e andare con cautela.

Fondamentalmente mi interessa che non coli a picco, ovvio che se andasse bene anche come semplice kayak non mi dispiacerebbe, ma alla fine intendo metterlo su principalmente per la pesca e non per lunghe pagaiate, e nel caso sia poco stabile metterei fissi i due stabilizzatori (ho già un paio di idee)

Per il compensato stressato/torturato non so di preciso, in particolare non ho capito molto bene la tecnica, nel senso viene piegato ecc.. però non mi sono chiari anche i vantaggi e in tal caso non saprei come agire per basarmi un progetto mio.

Il carbonio può attendere! La bellezza e il prestigio lo lascio magari a quest'inverno se dopo aver fatto qualcosa di decente mi darò ad un altro kayak magari più "artistico" e con essenze pregiate e a vista.

Per il discorso Sit on Top non vorrei dire un'immensa cavolata ma avevo pensato a magari la parte della coperta più rinforzata così da fare una struttura smontabile diciamo, con giunti a vite e guarnizioni.
Inoltre osservando i kayak da pesca ho notato che hanno un timone a pedali, altra cosa non difficile da fare (anche lui da montare e smontare) con un sistema simile ai freni di una bici.

La manualità non mi manca e tantomeno l'ingegno l'unica cosa è capire quanto lo scafo possa galleggiare in modalità kayak appunto, e non finire per avere un trimarano fisso. Altro mio pensiero che mi accompagna durante l'ennesima nottata insonne è creare dei vani stagni atti al galleggiamento, magari pieni di schiuma e materiale galleggiante che faccia da aggregato.

Altra domanda(stupida forse) che voglio fare è: può essermi d'aiuto costruire un modellino in una misura in scala decente che mi aiuti per studiarne meglio le forme e anche i possibili adattamenti alla pesca (vedi telaietto in alluminio per stabilizzatori ecc..) prima di realizzare quello grosso?

Chiedo scusa se ho detto un po' di boiate e sono consapevole che di kayak forse c'è ben poco nella mia idea, ma spero di ottenere un kayak a cui associare accessori vari per variare la sua funzione.

Per il trasporto fedele apecar e deposito in casa di parenti a 100 metri dalla spiaggia :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 7:50 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:wink: Parto subito con uno dei pensieri fondamentali......lascia stare alluminio e trambiccoli vari, con il compensato,il tessuto di vetro e la resina epoxi,,,,,,,puoi costruire anche uno scivolo per scaricare le auto da un camion. :wink: Abbiamo testato ultimamente , che non hai neanche bisogno del compensato di okumè,( marino) per costruire kayak o qualsiasi altra cosa che galleggi in sicurezza costruita con questi criteri ,perchè il compensato e solo il supporto del sandwich strutturale formato dagli elementi appena indicati.........( quindi costi risicatissimi per costruire) :wink: Gavoni stagni; puoi tranquillamente costruirli senza occupare tutto lo spazio all'interno, così da poter caricare ulteriori attrezzi, compresa griglia per i pesci che prendi, carbone sale olio e rosmarino :mrgreen: :mrgreen: E noi siciliani O mangiamo pesce fresco appena pescato ..........o non mangiamo.... :mrgreen: I galleggianti puoi applicarli con niente e costruirli con altrettanto materiale.....se guardi uno dei miei video per il kayak costruito dai miei figli, avrai le idee più chiare......ho usato polistirene ad alta densità ......coibente usato per ristrutturare casa mia ..... :wink: potresti usare delle cerniere Inox o creare un sistema ad incastro , per potere mettere i galleggianti solo all'occorenza, per poi poter avere un kayak sempre sgombro. :wink: Crea un modellino in scala prima, quì lo facciamo quasi tutti, avrai le idee moooooolto più chiare su come quando cosa usare e perchè..........................per il resto tranquillo avrai sempre 40 persone che ti seguiranno nel fotoracconto, sei dentro una botte di ferro........Meglio ..... :mrgreen: di legno!!!!

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 9:43 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
C'è da dire che noi Siciliani oltre a mangiare solo pesce fresco abbiamo anche una capacità di arrangiarsi pazzesca :lol:

Quindi ricapitolando su tutto il responso è: kayak più corto, rinforzi in alluminio da lasciare al ferramenta, piccoli gavoni, okuma non necessario, quindi posso darmi alla classe economy.

Tu cosa mi consigli per il compensato da usare? quale spessore?

Per gli stabilizzatori potrei o fare la struttura stessa in tubi di pvc con due galleggiantoni in pvc, il tutto con tappi, tubi e snodi oppure fare una cosa più "pulita"

La mia preoccupazione era il fatto che pur se resistente, le torsioni sei galleggianti ecc.. potevano far danno facendo leva sui fori coi giunti.. però mal che vada le giunture del talaio dei galleggianti lo applico su una ampia superficie in maniera tale da distribuire il peso.

Ora non mi resta che fare i bozzetti vari :lol: e provvederò a inserirli


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 11:26 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2009, 11:26
Messaggi: 7378
:wink: Per il compensato puoi tranquillamente usare pioppo da 4 mm o 6 mm, una volta rivestito dentro e fuori con il tessuto ed epoxy vai sul sicuro.e spendi poco,Un pannello di pioppo da 4 mm dal mio spacciatore io lo prendo 10 euro lunghezza 252 cm larghezza 152 cm direi che con 3 pannelli puoi anche fare un kayak serio e ti resta anche materiale, la resina ed il tessuto , puoi scrivere al buon Chiossul.....credimi che i suoi prodotti sono il top....... :mrgreen: e non mi da percentuale per scriverlo :mrgreen: per i galleggianti puoi costruirli tranquillamente con il compensato che ti resta .... :wink:

_________________
STAFF KLI-Gianni Iandolo

Se costruisci più di 4 kayak come me , avrai una cassata in regalo

La scuola è d'obbligo il cervello è facoltativo!! I miei kayak https://www.youtube.com/user/gianniiand ... rid&view=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 14:49 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
Antudo ha scritto:
Allora in kayak ci son stato un paio di volte ma in gioventù quindi non me ne intendo molto, sto sbirciando tra la vostra gallery, youtube e via discorrendo per capire in linea generale quali sono le forme di un kayak!


Mi orienterei senza nemmeno pensarci su qualcosa di gia' testato, magari con degli adattamenti sempre se non grossolani, ma non disegnerei a naso

Cita:
Per sagome si, intendevo i pannelli da piegare e quindi la tecnica è la medesima se ho capito bene.
La mia idea partiva prima da una barca 10', poi trimarano e alla fine ho pensato al kyak per costo minore (al diavolo la vela per ora) con supporti stabilizzanti installabili sul luogo e solo quando serve, che stanno qualche centimetro fuori dall'acqua così da entrare in azione solo quando effettivamente c'è il fattore ribaltamento, i bracci per così dire lunghi quanto basta per non ostacolare ne le pagaiate ne le azioni di pesca.

esatto

Cita:
Avevo notato le forme molto arrotondate delle ordinate uscite fuori con KF, però pensato di aiutarmi con la tracciatura con spago e chiodini la dove sono abbozzati gli spigoli così da avere una guida ulteriore per ricavare le sagome, e magari tagliare un po' di bordo in più e andare con cautela.

Si quello sarebbe il sistema, tracciare le ordinate sopra la stampa per ricavare lo spigolo tagliarci un incastro per un listello che controlli l'avviamento della curva. Il problema con l'occhio non abituato e' che kf non verifica che il pannello dello scafo sia sviluppabile in piano, quella verifica la fai tu quando prepari la sagoma flessibile che si rifiutera' di starsene bella piatta sul compensato se non e' sviluppabile, il che comporta un ritocco alla sagoma per ritoccare lo scalo ed arrivare ad un risultato ok. Non e' affatto difficile, ma se sei inesperto ti puo' incasinare la vita.
Bearboat (vecchio ma buono), carlson hull, freeship plus, sono tutti softwares che progettano a spigolo (freeship fa sia spigolo che rotondo) e stampano lo sviluppo dei pannelli.

Cita:
Fondamentalmente mi interessa che non coli a picco, ovvio che se andasse bene anche come semplice kayak non mi dispiacerebbe, ma alla fine intendo metterlo su principalmente per la pesca e non per lunghe pagaiate, e nel caso sia poco stabile metterei fissi i due stabilizzatori (ho già un paio di idee)

guarda i vecchi post a proposito di kayaks da pesca e SoT (Sit on Top), ti daranno parecchi spunti

Cita:
Per il compensato stressato/torturato non so di preciso, in particolare non ho capito molto bene la tecnica, nel senso viene piegato ecc.. però non mi sono chiari anche i vantaggi e in tal caso non saprei come agire per basarmi un progetto mio.

E' un metodo per ottenere scafi rotondi partendo da fogli di compensato, come tutto ha vantaggi e svantaggi, ma e' semplice e veloce... nel forum edosailing ne ha fatto uno, lui ha comprato i piani, ma ci sono piani gratis per lo stesso tipo che girottolano in rete.

Cita:
Per il discorso Sit on Top non vorrei dire un'immensa cavolata ma avevo pensato a magari la parte della coperta più rinforzata così da fare una struttura smontabile diciamo, con giunti a vite e guarnizioni.

possibile ma rinforzi non sono necessari, pochi commerciali usano quel sistema ma ne esistono, i surfski sono i soliti candidati in commercio per quelle cose

Cita:
Inoltre osservando i kayak da pesca ho notato che hanno un timone a pedali, altra cosa non difficile da fare (anche lui da montare e smontare) con un sistema simile ai freni di una bici.

meh... non e' proprio necessario, alcuni lo pensano indispensabile, altri lo considerano solo una comodita', altri un eresia... i pescatori tendono ad essere nel primo campo... buono se ci ficcherai una veletta in futuro... funziona come i freni da bici ma compralo che e' piu' conveniente per tempo/risultati finali

Cita:
La manualità non mi manca e tantomeno l'ingegno l'unica cosa è capire quanto lo scafo possa galleggiare in modalità kayak appunto, e non finire per avere un trimarano fisso.

E' un problema di concetto, lo scafo con stabilizzatori non e' un trimarano per se, gli stabilizzatori non contribuicono al galleggiamento sul piatto

Cita:
Altro mio pensiero che mi accompagna durante l'ennesima nottata insonne è creare dei vani stagni atti al galleggiamento, magari pieni di schiuma e materiale galleggiante che faccia da aggregato.

quoto trinakria
e col pesce vuoi tutto apribile e ppulibile se no puzza cosi' tanto che gli squali si ammassano a riva appena entri nel parcheggio.

Cita:
Altra domanda(stupida forse) che voglio fare è: può essermi d'aiuto costruire un modellino in una misura in scala decente che mi aiuti per studiarne meglio le forme e anche i possibili adattamenti alla pesca (vedi telaietto in alluminio per stabilizzatori ecc..) prima di realizzare quello grosso?

non esistono domande stupide
per me non serve, lo scafo da solo e' gia' un modellone e il disegno al pc dovrebbe essere perfetto se fatto come si deve. Altri nel forum sembrano avere opinioni diverse... se ti va fallo, male non fa...

Cita:
Chiedo scusa se ho detto un po' di boiate e sono consapevole che di kayak forse c'è ben poco nella mia idea, ma spero di ottenere un kayak a cui associare accessori vari per variare la sua funzione.

macche'... non hai girato molto per il forum eh? :wink: qui c'e' un po di tutto, e non mi meraviglierei che qualcuno stia pensando al kayak "transformer" che diventa robot per tirare su le erbacce in giardino e sparecchiare la tavola... :roll: un paio di tizi del forum (che non nomino... :wink:) hanno un contratto con la Ravensburger per un puzzle da 1.937.623 pezzi, il rusultato lo puoi appendere al muro o laminarlo con vetroresina ed andarci in vacanza in Ibiza... :mrgreen:

Antudo ha scritto:
Tu cosa mi consigli per il compensato da usare? quale spessore?

la cosa di cui devi assicurarti e' che non sia il pessimo tipo con un mucchio di vuoti, quello a lungo andare da' problemi o ti si spezza in costruzione. Una prova di bollitura con un ritaglio ti mostra se la colla e' ok, il compensato tenuto con lo sputo si delamina solo a guardarlo e se usi quello a schifiu finisce, userei un 4 mm a meno che tu non voglia fare la ricostruzione storica dello sbarco in Sicilia.

Cita:
Per gli stabilizzatori potrei o fare la struttura stessa in tubi di pvc con due galleggiantoni in pvc, il tutto con tappi, tubi e snodi oppure fare una cosa più "pulita

in passato c'era un post proprio a proposito degli stabilizzatori con vari esempi, trovi tutto li, Trinakria ti ha detto il resto

Cita:
La mia preoccupazione era il fatto che pur se resistente, le torsioni sei galleggianti ecc.. potevano far danno facendo leva sui fori coi giunti.. però mal che vada le giunture del talaio dei galleggianti lo applico su una ampia superficie in maniera tale da distribuire il peso.

Pensi troppo, a meno che non usi ziti stracotti come traversi problemi non ce ne sono

Da un occhiata agli altri softwares, controlla i vecchi posts come gia' detto, vedi le costruzioni gia' esistenti nel nostro forum ed in rete e poi continuiamo a discutere il disegno nella sezione apposita, nel frattempo porto il post li' (post spostato a viewtopic.php?f=54&t=3777 )

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 15:06 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
Allora proverò uno di quei software "spigolosi" che sfornano pannelli casomai :lol:

Volendo sarei anche disposto a fare qualcosa da un progetto già sviluppato, solo che non sto trovando nulla di abbastanza specifico per la pesca.

Anzi trovassi qualcosa pronto che si avvicini lo farei sicuramente in quanto vorrei finirlo prima della fine estate, che nonostante in Sicilia duri molto ultimamente le stagioni sono incerte! cercherò intanto anche qualcosa già pronto da sfornare e casomai lo metto qui, così da avere anche qualche parere se è adatto o meno!


Ultima modifica di Aco il 6 giu 2013, 15:26, modificato 1 volta in totale.
post con progetto spostato in sezione progettazione http://www.kayakinlegno.com/forum/viewtopic.php?f=54&t=3777


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 15:17 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
non ci sono treni di roba ma c'e' abbastanza, vedi i vecchi posts sulla pesca qui nel forum.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 15:40 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
sto spulcando qua e la, ma comunque più tosto che comprare dei piani da gente con la faccia antipatica, magari americana XD sarei lieto di diventare sostenitore e utilizzare uno dei progetti messi a disposizione da KiL. Voi in tal caso quale mi consigliete? (preferibilmente cuci e incolla XD)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 15:50 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
parla con Fabio, Giovanni, Trinakria ecc per come diventare sostenitore e compagnia varia.

Progetti purtroppo ne troverai tantissimi esteri, se cerchi qualcosa di tedesco, fracese e scandinavo lo si trovicchia... c'era l'intenzione di sviluppare uno scafo un poco verso la pesca nel forum ma niente di definitivo, per il resto parola agli altri...
magari un'anima buona ti usa come cavia? :mrgreen: (io la butto li che non si sa mai)

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 15:54 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
A volte mi sento abbastanza stupido da poter fare la cavia! XD

Sono un po' incasinato con le lingue, ma ci provo comunque XD


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 21:33 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
E se usassi il progetto free del kayak guillemot? ho visto che qualcuno sul forum l'ha messo su, magari effettivamente per la pesca non è proprio il top, però visto che comunque voglio mettere sempre e comunque due stabilizzatori (non tanto per non ribaltarmi io, ma per non perdere tutto in acqua, con sta crisi.. XD) forse è probabile che si faccia il tutto con un amico che vuole farsene uno anche lui, ho visto che oltre alle sagome ci sono anche fi offset, ma non ho ancora capito la loro utilità e come funzionano.

le sagome in che formato devo stamparle?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 22:31 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2893
Località: Canada
gli offsets sono per il plottaggio dei pannelli, il guillemot non e' il piu' semplice, hanno bestemmiato un poco chi lo ha costruito, ma con un poco di pazienza si riesce... userai un bel po gli scafetti

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un consiglio un po' su tutto per un kayak per la pesca
MessaggioInviato: 6 giu 2013, 22:53 
Non connesso

Iscritto il: 5 giu 2013, 19:36
Messaggi: 15
Però vanno necessariamente usati? ho visto che ci sono anche le sagome da stampare mi pare, nel dubbio cerco qualche post per capire cosa sono gli offset e come funzionano XD


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it