Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 14 dic 2017, 19:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Protox o non Protox
MessaggioInviato: 16 feb 2017, 22:39 
Non connesso

Iscritto il: 31 lug 2013, 15:02
Messaggi: 33
Salve a tutti, sto valutando la creazione di un kayak, sono indeciso tra due metodi, il tradioziona e il cuci ed incolla o il tradizione in tessito, in particolare del metodo cuci ed incolla mi appassiona il protox, prima di comprare I piani vorrei avere un opinione di chi gia lo ha costruito, magari un idea dei costi, resina e vetroresina in particolare.
Il lavoro di scartavetratura è molto comicato ?
Grazie del tempo dedicato.


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: Protox o non Protox
MessaggioInviato: 16 feb 2017, 23:23 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2878
Località: Canada
contatta Trinakria, purte lui e' in Sicilia e ha fatto un protox. Ti sapra' dire costi ecc.

Se poi vuoi quello per il discorso velocita' ricordati che ognuno ha una certa velocita' di crociera, che e' molto al di sotto della velocita' massima che i comuni mortali spesso e volentieri non raggiungono in scafi da mare o raggiungono e mantengono per pochissimo tempo.
Uno scafo tipo surfski per esempio e' bello lungo, pensato per essere veloce ma rende se in mano ad un atleta abituato a portali, ed in determinate condizioni, se uno non ha la potenza per spingere lo scafo allora e' sprecato, e se uno non ce la fa a stare diritto, o perche' e' uno scafo ballerino o perche' il mare e' in cattive condizioni, non va veloce di sicuro visto che tutta l'energia che uno ha la mette nel cercare di stare diritto. Quindi considera le tue capacita' e l'uso prima di decidere: il kayak che fa tutto non esiste ma alcuni sono piu' specializzati di altri.

E non e' che intendo mettere giu' il Protox, sia chiaro. Ma la scelta tra un SoF dal libro di Cunningam ed un Protox sembra un po strana visto che sono scafi piuttosto diversi.

PS: per uno S&G semplice ma molto collaudato e con buone prestazioni in un po tutte le condizioni di mare cerca il Point Bennet, i piani sono gratis in giro per la rete ultimamente la pagina usata non funzionava ma basta che cerchi e troverai i link in google e se non funzionano mettili nella Wayback Machine dell'Internet Archive e ti salta fuori una copia. la pagina in inglese e' in imperiale ma c'era anche la traduzione in francese con le misure metriche. Visto che praticamente ogni tizio, caio e sempronio ne hanno fatto uno di recensioni e commenti e diari di costruzione in rete ne trovi una tonnellata (ed e' stato costruito anche da qualcuno in questo forum)

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Protox o non Protox
MessaggioInviato: 17 feb 2017, 0:49 
Non connesso

Iscritto il: 31 lug 2013, 15:02
Messaggi: 33
Ciao, grazie per la risposta vado a cercarlo, non cerco la velocita, ma un buon kayak per divertirmi a mare, magari facendo un po di gite, ho un altro "kayak" un bic ossau, una vera chiatta ma la pagaiata si perde perche tiene molto male il mare, cosi vorrei un kayak vero per acquisire maggiore tecnica, pensavo al protos perchè ha linee classiche che mi attirano molto, mi lascia pero perplesso l idea del rivestimento in vetroresina, soprattutto il lavoro di scartavetrare...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Protox o non Protox
MessaggioInviato: 17 feb 2017, 4:47 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2878
Località: Canada
scartavetrare e' una rottura, e fa parecchia polvere, basta starci attento e non e' un disastro. Ma non sei costretto a scartavetrare: se dai le mani per riempire la trama quando la laminazione non e' ancora asciugata (wet-wet) riempi i punti bassi della trama e basta, niente da togliere dai punti alti quindi niente da carteggiare. Risparmi lavoro e resina visto che non se ne va in polvere sul pavimento. quando il tutto e' asciutto allora darai una passata con la cartavetro prima della vernice.

E alla fine della catena non devi nemmeno riempire completamente la trama ed avere tutto liscio in partenza, a fine stagione o ogni paio di stagioni uno rinfresca lo scafo dando una scartavetrata ed una nuova mano di vernice, prima che te ne accorgi quel po di trama rimasta all'inizio e' sparita.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Protox o non Protox
MessaggioInviato: 17 feb 2017, 9:33 
Non connesso

Iscritto il: 31 lug 2013, 15:02
Messaggi: 33
quindi ho il mio scafo tenuto col fil di rame, passo il nastro di vetroresina, poi stendo I fogli di lana di vetro inbevuti, facendo tre strati esterni, e riempiendo I punti con rientranze con la vetroresina ?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Protox o non Protox
MessaggioInviato: 17 feb 2017, 21:53 
Non connesso
amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 10 apr 2008, 14:18
Messaggi: 2878
Località: Canada
OUT-SIDE ha scritto:
quindi ho il mio scafo tenuto col fil di rame, passo il nastro di vetroresina, poi stendo I fogli di lana di vetro inbevuti, facendo tre strati esterni, e riempiendo I punti con rientranze con la vetroresina ?


ehemm... no

Tagli i tuoi pannelli e li metti assieme tenendoli con le cuciture con filo di rame o altro a tua scelta.
Fai i cordoli interni in pappone.
Togli i fili di rame
Se vuoi puoi aggiungere nastro di fibra di vetro sopra ai cordoli.
Controlli e carteggi un pochino le giunte dei pannelli all'esterno dello scafo (non lasciare spigoli vivi e se ci sono spazi li stucchi con uno stucchetto)
Lamini il tuo tessuto in fibra di vetro, basta uno strato mica ce ne vogliono mille (strati aggiuntivi sono per scafi che riceveranno abusi particolari)

A sto punto hai laminato il tuo scafo, tutto e' fresco, e si vede la trama del tessuto, dagli un pelino di tempo e poi prima che si asciughi gli spatoli su un altra mano, aspetti come hai aspettato prima e ci va su un'altra volta... quello e' il discorso del wet-wet. Se invece lasci asciugare allora dovrai togliere le amine e carteggiare un poco (poco senno' mangi nel tessuto, specialmente all'inizio) e poi gli spatoli su altra resina, asciughi, ricarteggi ecc ecc.

Lana di vetro = la roba per isolare i muri, tessuto in fibra di vetro = la roba per laminare. E lo dico non per fare il pignolo ma solo perche' non vorrei che ti trovi con la roba sbagliata e perche' c'e' chi ha usato la lana di vetro imbevuta di resina per fare i cordoli invece di usare il pappone (funziona ma ci vuole piu' tempo/lavoro/attenzione)

qua trovi una serie di 14 video che spiegano come e' la costruzione di un kayak della CLC, http://www.clcboats.com/default/building-stitch-and-glue-kayak.html e' roba in inglese ed ovviamente e' per uno dei loro scafi, a parte qualche minima differenza che usano loro (e' un video dimostrativo per pubblicita' ovviamente) il concetto di base della costruzione e' lo stesso per tutti.

Questo e' un video del nostro Trinakria col protox, si ferma prima della resinatura (come vedi lui ha fatto un vero e proprio scalo, prototipo quindi... )



Questi sono i video dimostrativi della Pigmy, http://www.pygmyboats.com/kit-construction-process.html sempre dimostrazioni dei loro prodotti come per CLC di prima, vedi se ci sono piccole differenze di costruzione, I video sono 35 ed i titoli link sono verso la fine della pagina passo per passo.

Qui vedi un video della laminazione di un paio di kayak cosi' vedi un fondo ed una coperta (dimostrativo sempre, te starai un pelo piu' attento a tagliare il tessuto in modo da non sprecare niente)


Qui una pagina che spiega come riempire la trama, scartavetrando... http://www.clcboats.com/shoptips/epoxy_and_fiberglass/fiberglass_weave_epoxy.html

Non trovo in fretta un video del metodo senza carteggiare ( il motivo perche' la gente carteggia e' che tanti conoscono solo quel modo, e' piu' semplice quindi per chi vende e' piu' facile da spiegare, ti da' tempo di riposarti dopo aver laminato visto che la prima volta ti prendera' tutta una giornata.... il metodo era usato con la resina poliestere, con l'epoxy non si e' costretti ad usarlo, ma chi e' abituato lo usa anche con epoxy per i vari vantaggi di risparmio di resina e carteggiature) se poi vorrai altri chiarimenti basta chiedere ed ovviamente se leggi il forum dall'inizio alla fine trovi di tutto e di piu'.

_________________
Canoes don’t tip, people just fall out of them – Omer Stringer
Una volta conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché la siete stati e la vorrete tornare - L. Da Vinci
Per mare e cielo non c'e' rifugio - Mio Nonno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Protox o non Protox
MessaggioInviato: 17 feb 2017, 23:27 
Non connesso

Iscritto il: 31 lug 2013, 15:02
Messaggi: 33
mille grazie veramente :)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it