Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 1 giu 2020, 22:09

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 16 feb 2011, 9:45 
Non connesso
moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 8 set 2010, 10:01
Messaggi: 1894
Oggi cominceremo a parlare della laminazione sottovuoto in questo topic, parto con la presentazione dei componenti e lo schema, ogni componente può essere di derivazione professionale o lo si può realizzare di "fortuna" (vedremo man mano come).

Durante la spiegazione per abbreviare i tempi utilizzerò immagini e/o link presi dalla rete e all'occorrenza implementerò con mie fotografie, schemi o tavole tecniche, inoltre ho già recuperato tutto l'occorrente per ricostruirne un altro da zero, la documentazione fotografica che produrrò penso che basterà a fugare ogni dubbio.

Per poter utilizzare la tecnica della laminazione sottovuoto (vedi il mio post viewtopic.php?f=12&t=2390&start=360) la prima cosa di cui abbiamo bisogno è un generatore del vuoto o estrattore o pompa del vuoto che dir si voglia :mrgreen:

Il metodo più accreditato negli anni e recuperare un compressore da un frigorifero in disuso, inoltre oltre che per il vuoto può essere usato come compressore per gli aerografi ... ma è tutta un'altra storia, diciamo che un compressore universale costa da 80 a 120 euro nuovo, circa 20 ricondizionato oppure gratis se recuperato da vecchio frigo :mrgreen: vedi foto allegata numero 1

Il compressore contiene olio che serve alla sua lubrificazione e che ( se espulso )dovrebbe essere recuperato in un serbatoio apposito e reimmesso al suo interno tramite il tubo di aspirazione, collegato allo spillo di regolazione manuale (lo descriverò più avanti). Alcuni tipi di compressore hanno un dispositivo di protezione che in caso di funzionamento continuo deve essere eliminato.

Il compressore dispone di due tubi: uno di aspirazione e uno di espulsione dell' aria. Al tubo di aspirazione vanno collegati tramite raccordi multipli:
l' elettrovalvola dell' aria,
il vuotometro,
il vuotostato,
il serbatoio del vuoto (opzionale e reaalizzabile con una vecchia bombola del gas, un estintore in disuso o ad esempio un polmone di compensazione guasto recuperato da un impianto di riscaldamento),
lo spillo di regolazione e il serbatoio di raccolta olio.
Al sacco del sottovuoto si collega una quantità di tubi in relazione all'estensione dello stesso (in seguito l'approfondimento)

Come già accennato, il serbatoio del vuoto è opzionale, può essere impiegato per aumentare il tempo di riposo del compressore , il cui intervento viene regolato dal vuotostato in base al valore impostato compatibilmente con le perdite del sacco.

L' elettrovalvola ha il compito di chiudere il condotto di aspirazione del compressore che potrebbe avere delle perdite e compromettere la tenuta nel tempo del sistema.

Tutte le tubazioni devono essere realizzate con tubo non collassabile, io uso del tubo Rilsan 8x1 o 6x1 reperibile in ferramenta.

Lo spillo di regolazione è indispensabile per il servizio continuo: in presenza di un vuotostato lo spillo non serve.
Lo spillo può essere di derivazione d'utilizzo nei circuiti pneumatici, costruito oppure recupoerato da un carburatore per micromotori da modellismo dinamico (o comprato come ricambio).

Nella foto numero 2 vediamo un altro tipo di pompa a vuoto, utilizzata a livello professionale dai frigoristi, il prezzo del nuovo varia da 60 a 600 euro (quella da 60 basta ed avanza :mrgreen: non preoccupatevi)

Nella foto numero 3 una soluzione alternativa (la sconsiglio ma si parla di pompe per il vuoto perche non approfondire), viene collegata ad un na fonte di acqua continua, l'acqua per effetto venturi crea l'aspirazione, siccome l'acqua necessaria è tanta si potrebbe realizzare un circuito con una vasca di accumulo ed una pompa di ricircolo ....

Un altro metodo per aiutare le pompe per il vuoto a faticare meno è posizionare una valvola di non ritorno all'ingresso del sacco per il vuoto, in ferramenta se ne trovano di economiche, l'importante che non abbiano tarature di funzionamento superiori ai 0.5 bar circa, altrimenti bisogna intervenire modificando la molla di non ritorno.

Per il momento mi fermerei qui, nasceranno molti dubbi, domande, etc... appena tutto è chiaro proseguo.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
"Dr Jekyll - SOF Greenland Style"

"Barracuda - SOF Greenland Style"

La vita è come un rollercoaster ...


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 16 feb 2011, 13:24 
Non connesso
sostenitore KLI
Avatar utente

Iscritto il: 2 ott 2010, 13:21
Messaggi: 715
Molto interessante..illuminaci siamo tutt'orecchi( anzi occhi).. :lol:

_________________
Ciromare
Chi lavora con le mani è un operaio,
chi lavora con le mani e con la testa è un artigiano,
chi lavora con le mani, con la testa e con il cuore è un artista.
(San Francesco d'Assisi)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 16 feb 2011, 18:06 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 9 giu 2007, 13:45
Messaggi: 1767
Località: Gioiosa Ionica (RC)
Molto interessante, ho fatto qualche esperimento con una pompa del vuoto che ho autocostruito, fa un rumore pazzesco e tira al massimo -0.8bar, non ho idea nemmeno se sono sufficienti per fare una laminazione decente :cry:

_________________
Step by step della costruzione del mio kayak <-- clicca per vedere le foto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 16 feb 2011, 18:16 
Non connesso
moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 8 set 2010, 10:01
Messaggi: 1894
Si bastano per il lavoro che dobbiamo fare noi, considera che le ali per via del polistirolo si stà a -0.2 /-0.4 max, io per le paratie del kayak stò tenendo la pressione a -0.5 / -0.6, per il vacquostato a siringa, solitamente a farla malfunionare sono gli attriti, ha un pistone troppo piccolo, costruirsi una membrana a depressione da circa 80 / 100 millimetri di diametro potrebbe risolvere tutto, oppure, andare da uno sfasciacarrozze e recuperare un servofreno a depressione dall'impianto frenante :wink:

Nell'immagine a questo link http://www.autobelle.it/annunci/public0 ... 331609.jpg a sinistra si distingue la pompa feno col serbatoio del liquido dei freni e a destra il servofreno :mrgreen:

_________________
"Dr Jekyll - SOF Greenland Style"

"Barracuda - SOF Greenland Style"

La vita è come un rollercoaster ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 16 feb 2011, 18:36 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 2 nov 2006, 11:58
Messaggi: 7123
Località: campoformido
WOW !!! bell'argomento a sorpresa !!! interessante , io ho una vecchia pompa a vuoto, di un liofilizzatore industriale ma è troppo potente e ho applicato una valvola che apro per far perdere il sacco altrimenti mi accartoccia il kayak , cosa posso mettere o che valvola posso mettere al motore per farlo rendere meno ?? tieni conto che per alzarlo ci vogliono 2 persone il motore è simile a quello della lavatrice :cry:

_________________
LUCIDI FABIO

i miei figli: easykayak-neweasykayak-aceroko-sklese-nuarji-protox-mrkrab-nesqyk-ladyak-puzzle-idro-idro2-marioyak-soffietto
http://WWW.EPOXYSHOP.IT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 16 feb 2011, 21:22 
Non connesso
Direttivo KLI
Avatar utente

Iscritto il: 1 ago 2009, 11:28
Messaggi: 3339
Io onestamente non mi ritengo a livello di Renato ma, nel mio piccolo, ho laminato il mio seggiolino usando un motore da frigo e una bustona per la raccolta rifiuti... il problema era che dovevo riavviare manualmente il motore alla perdita della pressione :( perciò ritengo ottima la soluzione di Renato [smilie=pdt_piratz_05.gif]
e spero da questo post di imparare qualcosa di più di questo argomento...



_________________
PER ASPERA AD ASTRA

STAFF KLI - Giuseppe Schiuma


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 16 feb 2011, 21:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25 giu 2010, 14:32
Messaggi: 475
segnalo questo forum di laminatori accaniti, sono costruttori di tavole (e ali no pump) per il kitesurf, nell'area "fai da te" ci sono considerazioni interessanti riguardo all'argomento intrapreso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 17 feb 2011, 0:15 
Non connesso
moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 8 set 2010, 10:01
Messaggi: 1894
@and, hai dimenticato il link :lol: :lol:

_________________
"Dr Jekyll - SOF Greenland Style"

"Barracuda - SOF Greenland Style"

La vita è come un rollercoaster ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laminazione Sottovuoto
MessaggioInviato: 17 feb 2011, 7:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25 giu 2010, 14:32
Messaggi: 475
ops, eccolo http://www.foillia.it/public/forum/


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it