Canoa Kayak Turismo Friuli Venezia Giulia

KLI - Kayak in Legno Italia

La Prima Community Italiana dei Costruttori di Canoa e Kayak in Legno
Oggi è 14 apr 2021, 8:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Questa sezione è rivolto per trattare solamente discussioni riguardanti il tema dello skin of frame.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak sof
MessaggioInviato: 2 dic 2020, 17:11 
Non connesso

Iscritto il: 1 dic 2020, 12:54
Messaggi: 4
Buongiorno, vorrei chiedere un informazione,
sono alle prese con la costruzione di un kayak Skin on frame e vorrei usare come tessuto di rivestimento fibre vegetali (cotone, canapa...)
impregnate con resina, ho trovato qualche riferimento online ma vorrei più pareri possibili, magari avete dell'esperienza a riguardo soprattutto su fattibilità, longevità del prodotto finito.
In particolare ero perplesso sulla porosità del tessuto, per ovviare a ciò, se sapete, è sconsigliabile rivestirlo con un doppio strato di tessuto? o caricando la resina con sfere cave/silice colloidale in modo da rendere la resina meno impregnante creando uno strato coprente i pori del tessuto?
Grazie mille, Alessandro


Top
 Profilo  
 

Sponsor

tatiyak epoxyshop ozone kayak
Creazioni Siti Web Udine Friuli
Se vuoi il tuo banner qui puoi contattarci: richiederci informazioni senza impegno :)

 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 4 dic 2020, 10:33 
Non connesso
Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 lug 2008, 0:42
Messaggi: 2450
Località: mi muovo
Ciao. Tempo fa ho costruito uno skin on frame e l'ho rivestito con un vecchissimo tessuto tipo lenzuolo ereditato dalla nonna.
Innanzitutto non ho usato resina, ma una vernice oleosa. La resina (mi riferisco a epoxy e simili) non è sufficientemente elastica e farebbe delle crepe quando il tessuto piega.
La trama del tessuto era piuttosto irregolare e grossolana, quindi ho dovuto tappare alcuni punti aggiungendo un addensante alla prima mano di vernice. Ho usato del bicarbonato, ma penso che qualsiasi altro inerte possa andare bene.
Vanno passate numerose mani di vernice prima di ottenere un risultato decente.
Nota dolente importante:
il tessuto che ho usato si è "rilassato" molto dopo aver dato la prima mano di vernice, si è afflosciato ed ha fatto pieghe ovunque. Sono stato costretto addirittura a fare una cucitura più stretta per rimetterlo in sesto.
Quindi il mio consiglio per evitare una rogna del genere è di fare una prova di tensione e verniciatura con un pezzo del tuo tessuto su un piccolo frame per vedere che succede.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 4 dic 2020, 15:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2018, 9:42
Messaggi: 13
Ciao, ho da poco finito lo scheletro del mio sof e ho cvercato a lungo il tessuto, alla fine ho trovato la tela olona in cotone, tessuta artigianalmente da una ditta del Cuneese, Allamando, la trovi in rete, grammatura 470gr/mq, pesantina ma resistente.
No è malleabile, ha una su rigidità, cucirla bene non sarà semplice, ma sarà resistente, sono i fornitori della tela per la Vespucci.
Fatto delle prove...se la pieghi a coppa e ci metti acqua, ci vuole mezz'ora perchè passi oltre, se la imbevi di olio di lino cotto, tiene l'acqua fredda a lungo, con acqua calda passa. Con misto di olio e vernice oleosintetica non passa, ma dopo alcuni giorni delle particelle di smalto galleggiano, vabbe, l'olio e la vernice erano vecchi.
Credo quindi che buon smalto sintetico a solvente, poco diluito e tirato a spatola, impregni bene il tessuto fin sul lato interno e dopo 3 mani dovrebbe tenere. Per curiosità, l'altezza del rotolo è di 153cm, un pezzo lungo 7mt pesa 5 kg e il costo, comprensivo di spedizione, è stato di 61,00 euro. per un prodotto made in piemonte artigianale non è neppure tanto, sono circa 5 euro mq +iva.
Ora ho piegato un listello di rovere da 12x30mm per fare il buco del pozzetto, appena sono pronto la vestirò, poi vi dico.
Luigi


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 4 dic 2020, 18:38 
Non connesso

Iscritto il: 10 ago 2010, 0:33
Messaggi: 344
Bravo, esperimenta. Io ho sempre usato teloni di PVC, ma io faccio i folding. Comunque, ho parlato una volta con un tizio francese che aveva fatto un bel Sof tradizionale, usando tela. Mi disse che aveva dato fino a sette mani di impregnante uretanico. Il risultato era molto bello. Ben teso e tosto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 8 dic 2020, 20:07 
Non connesso

Iscritto il: 1 dic 2020, 12:54
Messaggi: 4
Grazie mille per i contributi, proverò a fare qualche test di prova.
Vi terrò aggiornati. Ciaoo
ps: +luigi+ incredibile siamo compaesani


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 9 dic 2020, 9:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2018, 9:42
Messaggi: 13
7 mani di impregnante? e' un prodotto penetrante e liquido, ma fatti i provini, lo smalto oleosintetico ha dimostrato di bagnare subito la parte opposta del tessuto, quindi una mano diluita dovrebbe andare a trattare lo strato interno, per evitare marcescenze, poi un paio di mani esterne dovrebbero bastare, e lo smalto ha una certa elasticità.
Slandulis, due busseresi su questo sito...o Bussero è un grande paese...o il mondo è piccolo.
Passa in negozio così vedi la creatura, sto facendo il pozzetto in rovere curvato a vapore, ho tolto stamane i morsetti e devo fresare il bordo per il gonnellino.
Cosi vedi e tocchi la tela olona.
Fino al 18 ci sono, poi chiudo fino al 7 gennaio, così porto avanti i lavori.
Ciao a tutti
Luigi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 12 dic 2020, 9:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2018, 9:42
Messaggi: 13
Ciao a tutti, ho messo il filo da arrosto a zigzag, interponendo le palline di un pallottoliere per aiutarmi a tensionare il tessuto, pianio piano si recupera il filo di pallina in pallina e la cosa funziona, per tenere teso il filo, alle estremità vi sono dei pesi, che evitano il rilascio.
Sulla chiglia mi resta un poco lento il tessuto, data la sua rigidità, pensavo, col filo cerato, di dare qualche punto sul tessuto passando da parte a parte, sopra il listello di chiglia, la cosa evidenzierà anche il profilo, creando uno skeg naturale a poppa e delle linee più avviate a prua.
Probabilmente ridurrà la manovrabilità, ma lo preferisco che tenda ad andare dritto, il mio scopo è di fare lunghe e rilassanti pagaiate in acque tranquille lungocosta, allego qualche scatto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 12 dic 2020, 9:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2018, 9:42
Messaggi: 13
Ho aggiunto due foto...ma dove sono finite?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 7 gen 2021, 13:42 
Non connesso

Iscritto il: 1 dic 2020, 12:54
Messaggi: 4
Buon anno a tutti quanti! Alla fine dei conti ho optato per una vernice poliuretanica, resistente agli uv, antiabrasiva e elastica (della milesi). spero che in coppia col mio cotone vada bene, farò un test appena mi arriva. Al massimo ho già individuato del tessuto di nylon (balistico) per rimpiazzarlo se le cose dovessero andare male. +Luigi+, appena ci si potrà muovere più agevolmente volentierissimo! dove ti trovo nella grande megalopoli?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 9 gen 2021, 11:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2018, 9:42
Messaggi: 13
Ciao Alessandro, la poliuretanica, se bicomponente, resta troppo rigida, il tessuto, per quanto tirato, si muove un poco e la rigidità della vernice potrebbe screpolare, comunque fai un provino e poi vediamo.
Se giri per Bussero, di fronte al comune, c'è un negozio con 3 vetrine, con dentro roba che ha le ruote, entra e mi trovi.
Io per verniciare aspetto temperature più miti, ora ho 8 gradi sotto il porticato.
Comunque conosciamoci, magari si può combinare qualche uscita in compagnia.
Buon we, Luigi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: utilizzo di fibre vegetali per il rivestimento di kayak
MessaggioInviato: 21 gen 2021, 21:50 
Non connesso

Iscritto il: 1 dic 2020, 12:54
Messaggi: 4
Ciaoo, vedendo i grandi costruttori di kayak delle Ammmeriche, i più blasonati almeno... tutti prediligono il nylon o poliestere e una bicomponente poliuretanica come rivestimento. In effetti il Nylon balistico (850den, 310g/sqm, dai mitici crucchi di extremetexile) che ho ordinato pare molto solido, sono confidente dai. Per ora invece la bicomponente non l'ho acquistata, anche per il clima si, aspetterò la primavera, intanto sto chiedendo alle aziende maggiori informazioni sul prodotto...sperando possano aiutarmi. Poi il frame è ancora in lavorazione eheh.
Luigi dai dai volentierissimo, un giorno di questi passerò.
Buona serata


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

Servizi Web LV3 - Web Design Davide Tommasin

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it